Attento al minimo dettaglio, disponibile e veloce: questi sono i tre aggettivi che più si addicono a Callum Ilott.

Lo abbiamo incontrato in pitlane a Vallelunga proprio mentre si stava preparando a scendere in pista e non ha mancato di darci il suo parere sulla prima giornata di test collettivi in programma qui al Piero Taruffi.

L’ultima volta che ti abbiamo incontrato eri con Zanardi al Mondiale KZ di Sarno, quanto è maturato da allora Callum Ilott?

“Sono cambiate tante cose da quel giorno. Prima di tutto sono salito in monoposto (nel 2015) e ho disputato una buona stagione d’esordio con Carlin spinto da Red Bull. E’ stata un’esperienza importante per me, mi ha fatto maturare molto. Quest’anno invece sono passato in Van Amersfoort e sono pronto per una nuova avventura”

Pioggia, sole e addirittura grandine. Oggi le avete provate davvero tutte, quali sono le tue sensazioni?

“Purtroppo è difficile dirlo, noi ci siamo adattati al meglio alle varie condizioni, ma va detto che le gomme da bagnato ad un certo punto si sono distrutte, visto che chiaramente la pista non si è asciugata in maniera omogenea. In ogni caso sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto, ora guardiamo a domani”.


Stop&Go Communcation

Attento al minimo dettaglio, disponibile e veloce: questi sono i tre aggettivi che più si addicono a Callum Ilott.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/03/2015-FIA-F3-10-Suer-4702.jpg Esclusiva – Ilott sul test a Vallelunga: “Condizioni non facili, ma ci siamo adattati bene”