L’ottava perla di Jean-Eric Vergne altro non è che un bis voluto ed ottenuto nel tempio dei motori qual è Spa, dove storia e modernità si uniscono per formare un’unica filosofia di vita. E’ ancora una volta l’alfiere transalpino della Carlin a trionfare sul gradino più alto del podio, festeggiando a suon di champagne una vittoria meritata e portata al termine rompendo gli indugi sin dalle prime curve di gara dopo essere partito dalla settima piazza.

Eccellente secondo posto per Felipe Nasr, il quale sta incrementando col passare delle gare il suo feeling con la Dallara di cui dispone grazie anche al forsennato lavoro dei meccanici del team Double R. Alla sua sinistra, sul podio, c’è anche McKenzie, questa volta meglio di Webb che si è difeso con il quinto posto alle spalle di Calado; i due hanno dato vita ad un vivace testa a testa in cui a spuntarla è stato una volta il britannico della Carlin, sempre più secondo nella generale alle spalle dell’ormai Re indiscusso Vergne.

Pollice in su per Carlos Munoz, uscito dal secondo match giornaliero con un sesto posto in tasca anche se non valido per la classifica International poiché è qui grazie ad un invito assegnato alla Mucke Motorsport. Svendsen-Cook, invece, è tornato alle posizioni di rincalzo fermandosi alla settima posizione distanziando rispettivamente Lloyd, Nakajima e Sims, in leggera crescita rispetto al deludente risultato di Gara 1, ma lontano oltre 27 secondi da Vergne. Week-end negativo finora per Buller, soltanto 15° e non da meno Brundle, mai sopra la 17° piazza. Idafar bissa il successo di questa mattina e allunga nella generale rispetto a Cole nella classifica riservata alla National Class. Fuori dai giochi i due piloti Prema, Juncadella e Marroc, gli uomini Carlin, Buzaid e Jaafar, infine Huertas.

Classifica Gara 2:

01. Jean-Eric Vergne – Carlin – 8 giri
02. Felipe Nasr – Double R – + 0.659
03. Daniel McKenzie – Fortec – + 8.299
04. James Calado – Carlin – + 13.128
05. Oli Webb – Fortec – + 13.479
06. Carlos Munoz – Mucke –  + 14.007
07. Rupert Svendsen-Cook – Carlin – + 14.153
08. Hywel Lloyd – CF/Manor – + 15.249
09. Daisuke Nakajima – Double R – + 17.235
10. Alexander Sims – ART – + 27.772

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

L’ottava perla di Jean-Eric Vergne altro non è che un bis voluto ed ottenuto nel tempio dei motori qual è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_vergneeaurouge1.jpg British – Spa, Gara 2: Ottava perla per Vergne, Nasr gli tiene testa e conquista il podio assieme a McKenzie