La stagione di Esteban Gutierrez è cominciata da Valencia. Dopo un avvio di campionato in sordina, il messicano ha ingranato la marcia giusta in questo week-end spagnolo: dopo il primo arrivo a punti di ieri (settimo), è maturata anche la prima vittoria in GP2 Series. Un risultato ottenuto con grande autorevolezza, reso possibile dopo aver infilato perentoriamente il poleman Josef Kral alla ripartenza dalla safety-car, al terzo giro.

Sì, perché ancora una volta subito dopo il via è stata necessaria una neutralizzazione. A causarla in quest’occasione è stato nientemeno che il leader della classifica generale Romain Grosjean, in testacoda alla Curva 4 per la sospensione rotta pochi istanti prima in un contatto. Il francese, centrato poi dagli incolpevoli Gonzalez e Pic, ha creato un groviglio da districare con fatica per i commissari.

Si conferma così una piccola “maledizione” di questa GP2 edizione 2011: il pilota al comando della graduatoria resta poi a secco, come capitato in Gara 1 allo stesso Pic. Grosjean in ogni caso conserva le redini della generale, ma Giedo van der Garde, con un solido 3° posto, si è portato ad una sola lunghezza di ritardo.

In piazza d’onore oggi c’è Luiz Razia. Il brasiliano nelle fasi iniziali sembrava poter insidiare Gutierrez, ma il rookie della Lotus ART ha gestito sapientemente le gomme Pirelli e ha potuto tenere un ritmo impeccabile, prendendo il largo. Razia, al contrario, nel finale ha sofferto parecchio e ha dovuto resistere alla pressione di van der Garde.

Bottino importante anche per Davide Valsecchi (4°), bravo a scavalcare Dani Clos. Con questo piazzamento il driver lombardo resta ben agganciato al treno per la rincorsa al titolo, in cui, oltre a Pic, perde terreno pure Sam Bird, bloccato a metà gruppo e con due alettoni anteriori danneggiati.

L’ultimo punticino disponibile lo ha guadagnato un buon Michael Herck (6°), approfittando del ritiro di Kral, che era quinto quando in testacoda è rimasto fermo in mezzo alla pista. Con grande freddezza il ceco si è spostato da una zona pericolosa percorrendo alcuni metri in retromarcia, per raggiungere così l’ampia via di fuga.

Ai margini della top 6 è giunto Jules Bianchi, autore di una bella rimonta dopo essere partito dal fondo per il ko della Feature Race e la penalità subita. Con vari sorpassi di pregio il pupillo della Ferrari ha chiuso 7°, bruciando in volata Kevin Mirocha. Il tedesco ha macchiato una prestazione positiva con una vera e propria sciocchezza, quando appena prima del traguardo ha virato in rettilineo sul rivale. In ogni caso Bianchi si vede ora eguagliato in graduatoria dal più giovane compagno Gutierrez, il che per lui non è proprio il massimo…

Protagonisti della bagarre nelle retrovie, Fabio Leimer e Luca Filippi hanno recuperato un po’ di terreno, ma la loro missione era quasi impossibile sul tracciato cittadino valenciano. Sfortunati Stefano Coletti e Kevin Ceccon. Il monegasco ha forato il primo giro, e sostituiti i pneumatici non ha potuto far altro che navigare a vista, consolandosi però con il giro più veloce; il giovane bergamasco si è ben comportato fino a quando la Scuderia Coloni non ha preferito richiamarlo ai box, a causa del supporto della telecamera mal fissato sul cofano motore, che avrebbe potuto creare qualche rischio per la sicurezza. Un episodio che non intacca le cose interessanti fatte vedere anche qui a Valencia.

Prossimo appuntamento tra due week-end a Silverstone: in Inghilterra si prospetta ancora una sfida accesissima al vertice, condita forse da qualche nuovo protagonista.

Classifica

01. Esteban Gutierrez – Lotus ART – 23 giri
02. Luiz Razia – Caterham AirAsia – +12.995
03. Giedo van der Garde – Barwa Addax – +13.842
04. Davide Valsecchi – Caterham AirAsia – +26.633
05. Dani Clos – Racing Engineering – +30.130
06. Michael Herck – Scuderia Coloni – +30.3
07. Jules Bianchi – Lotus ART –  +34.6
08. Kevin Mirocha – Ocean Racing Technology – +34.6
09. Julian Leal – Rapax – +36.7
10. Pal Varhaug – DAMS – +37.6
11. Marcus Ericsson – iSport – +40.9
12. Sam Bird – iSport – +42.5
13. Christian Vietoris – Racing Engineering – +44.8
14. Fabio Leimer – Rapax – +46.014
15. Luca Filippi – Super Nova – +46.777
16. Fairuz Fauzy – Super Nova – +57.433
17. Johnny Cecotto – Ocean Racing Technology – +1:08.309
18. Alvaro Parente – Carlin – +1:11.936
19. Stefano Coletti – Trident Racing – a 1 giro
20. Kevin Ceccon – Scuderia Coloni – a 1 giro

Ritirati

21. Josef Kral – Arden – 15 giri
22. Jolyon Palmer – Arden – 15 giri
23. Max Chilton – Carlin – 3 giri
24. Romain Grosjean – DAMS – 0 giri
25. Rodolfo Gonzalez – Trident Racing – 0 giri
26. Charles Pic – Barwa Addax – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La stagione di Esteban Gutierrez è cominciata da Valencia. Dopo un avvio di campionato in sordina, il messicano ha ingranato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-260611-02.jpg Valencia, Gara 2: La prima del rookie Esteban Gutierrez