Vittoria e giro più veloce. Totale: undici punti. Bottino pieno oggi pomeriggio per Romain Grosjean, vincitore di Gara 1 della GP2 Series sul circuito cittadino di Valencia. Sotto un sole cocente, il pilota francese si è riproiettato in testa alla classifica generale grazie al suo secondo trionfo stagionale. Un risultato certamente meritatissimo, ma propiziato da due episodi favorevoli.

Charles Pic, autore della pole-position, ha dovuto prendere il via dai box per un problema tecnico emerso in griglia: l’alfiere della Barwa Addax si è dovuto però arrendere dopo circa dieci giri vissuti mestamente nelle retrovie. Con la prima casella vuota, sin dallo start ha tenuto le redini della corsa il compagno Giedo van der Garde. L’olandese ha sempre avuto in pugno la situazione, controllando Grosjean nei propri scarichi e riuscendo pure a guadagnare decimi preziosi in occasione del cambio gomme.

Van der Garde nel finale è stato però punito dai commissari con un drive-through, non avendo rallentato di fronte a una segnalazione di bandiere gialle lungo il tracciato.

Grosjean ha quindi avuto la strada spianata verso il successo, mentre il driver dei Paesi Bassi, rientrato al quarto posto, si è rituffato in pista a tutta birra, avendo ragione di Dani Clos e del nostro Davide Valsecchi, difesosi con le unghie ma poi costretto a cedere la piazza d’onore per un “lungo”.

Per i tre concorrenti a podio, al di là di tutto, è stato un passo avanti fondamentale nei destini di questo campionato, che li vede in piena lotta per il titolo. L’altro dei cinque contendenti della vigilia, Sam Bird, ha invece chiuso 5°, in volata su Luiz Razia. In zona punti anche Esteban Gutierrez (7°, per lui è la prima volta in GP2) e Josef Kral, il quale domani scatterà davanti a tutti nella Sprint Race.

La sfida ha perso lungo il cammino altri due concorrenti molto attesi, Jules Bianchi e Luca Filippi. Entrambi hanno qualcosa da rimproverare a se stessi. Il transalpino, avviatosi a rilento, era ko già alla prima curva dopo aver stretto troppo la traiettoria, senza dare spazio a Marcus Ericsson che lo stava affiancando all’interno. L’impatto è stato inevitabile. Il piemontese, che lottava ai margini del podio, ha commesso un errore di valutazione in frenata, toccando Clos e finendo poi dritto verso le barriere con la macchina danneggiata. Per lui ritiro durante il giro 15.

Il crash di Bianchi allo start, peraltro, è stato seguito immediatamente da un altro contatto alla seconda curva che ha coinvolto Leimer e Parente. È stato quindi necessario l’ingresso della safety-car per un paio di tornate… quasi una costante in questo inizio di stagione. Non hanno visto il traguardo neppure il rientrante Vietoris (testacoda) e uno sfortunato Chilton, il quale per un guasto al cambio ha visto sfumare un posto nei primi otto.

Al contrario, ha di nuovo salutato la bandiera a scacchi il nostro Kevin Ceccon. Il 17enne bergamasco ha mantenuto la solita condotta attenta, non risparmiandosi comunque nei corpo-a-corpo con i rivali, ma si è ritrovato con una gomma rovinata da un detrito, tanto da dover tornare ai box per una sosta aggiuntiva. In ogni caso, promosso pure nel sabato valenciano.

Classifica

01. Romain Grosjean – DAMS – 30 giri
02. Giedo van der Garde – Barwa Addax – +15.481
03. Davide Valsecchi – Caterham AirAsia – +20.901
04. Dani Clos – Racing Engineering – +24.010
05. Sam Bird – iSport – +24.323
06. Luiz Razia – Caterham AirAsia – +24.495
07. Esteban Gutierrez – Lotus ART – +48.097
08. Josef Kral – Arden – +51.064
09. Jolyon Palmer – Arden – +53.632
10. Michael Herck – Scuderia Coloni 32- +57.0
11. Julian Leal – Rapax – +58.041
12. Kevin Mirocha – Ocean Racing Technology – +58.567
13. Pal Varhaug – DAMS – +1:06.416
14. Johnny Cecotto – Ocean Racing Technology – +1:12.085
15. Rodolfo Gonzalez – Trident Racing – +1:20.090
16. Fairuz Fauzy – Super Nova – +1:25.966
17. Stefano Coletti – Trident Racing – +1:44.986
18. Kevin Ceccon – Scuderia Coloni – a 1 giro

Ritirati

19. Max Chilton – Carlin – 23 giri
20. Christian Vietoris – Racing Engineering – 15 giri
21. Luca Filippi – Super Nova – 14 giri
22. Charles Pic – Barwa Addax – 8 giri
23. Alvaro Parente – Carlin – 0 giri
24. Fabio Leimer – Rapax – 0 giri
25. Jules Bianchi – Lotus ART – 0 giri
26. Marcus Ericsson – iSport – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Vittoria e giro più veloce. Totale: undici punti. Bottino pieno oggi pomeriggio per Romain Grosjean, vincitore di Gara 1 della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-250611-01.jpg Valencia, Gara 1: Vince Grosjean, le bandiere gialle puniscono van der Garde