Sul sabbioso asfalto del circuito internazionale di Sakhir, in Bahrain, il pilota del team EQ8 Caterham Racing piazza la zampata nel tardo pomeriggio conquistando la leadership nella prima giornata di test GP2, ultima tre giorni di prove prima del debutto ufficiale di inizio aprile.

Una buona prova di forza per il 23enne californiano, grande speranza del motorsport d’oltreoceano per un possibile approdo in F1 nel futuro prossimo (in cui ricopre già da due stagioni il ruolo di terzo pilota nel team Caterham).

Per Rossi la migliore prestazione di giornata in 1’40”604, crono ottenuto con pneumatici a mescola soft (Pirelli ha portato per l’occasione anche cinque set di gomme a mescola dura) a circa mezz’ora dal termine delle prove. Un tempo interessante quello ottenuto dal pilota americano, non lontano dai riferimenti imposti lo scorso anno su pista ben piu’ gommata.

Alle spalle di Alexander Rossi troviamo un brillante Daniel Abt della Hilmer Motorsport, squadra promettente fresca di partnership tecnica con il team F1 Sahara Force India, di cui porta i nuovi ed accattivanti colori sulla livrea. Sono solo dodici i millesimi di secondo che separano il promettente talento tedesco dal leader Rossi.

Vicinissimo ai primi due anche il portacolori Russian Time, il neozelandese Mitch Evans, chiamato quest’anno a replicare le grandi prestazioni ottenute dal ben piu’ esperto Sam Bird la scorsa stagione. Per Evans il crono di 1’40”680 è sufficiente ad arpionare la terza piazza di giornata, ad una manciata di centesimi da Alexander Rossi.

Vistoso salto in avanti rispetto agli scorsi test per l’alfiere Lazarus, Conor Daly. Il pilota britannico ha chiuso la giornata in 1’40”737, precedendo di un soffio il grande protagonista della tre giorni di Abu Dhabi, Jolyon Palmer del team DAMS.

Sesta piazza per il venezuelano Johnny Cecotto Jr, riuscito nel finale a sopravanzare la coppia tricolore formata da Raffaele Marciello e Vittorio Ghirelli, chiamato all’ultimo minuto in Bahrain dal team Trident Racing. Un netto miglioramento rispetto alla diretta concorrenza per la monoposto Racing Engineering di Marciello, reduce da una tre giorni di Abu Dhabi avara di soddisfazioni dal punto di vista cronometrico. Il crono di 1’40”932 ottenuto da Lello ed il 1’40”976 stampato da Ghirelli sono motivo di soddisfazione e grande speranza per la stagione a venire.

Chiudono la top ten il pilota di punta Carlin, Felipe Nasr, il belga Stoffel Vandoorne della ART Grand Prix  ed il britannico Jon Lancaster del team Manor.

Da segnalare due bandiere rosse in mattinata:  primo protagonista e’ il giapponese della ART, Takuya Izawa, costretto a parcheggiare la vettura a bordo pista per un problema tecnico. A pochi minuti dal termine della sessione, invece, Simon Trummer del team Rapax colpisce violentemente il cordolo alla curva 10 ed e’ costretto ad arrestare la propria corsa.

Classifica finale di sessione

1. Alexander Rossi – EQ8 Caterham Racing – 1’40″604
2. Daniel Abt – Hilmer Motorsport – 1’40″616
3. Mitch Evans – RT Russian Time – 1’40″680
4. Conor Daly – Venezuela GP Lazarus – 1’40″734
5. Jolyon Palmer – DAMS – 1’40″769
6. Johnny Cecotto Jr – Trident – 1’40″829
7. Raffaele Marciello – Racing Engineering – 1’40″932
8. Vittorio Ghirelli – Trident – 1’40″976
9. Felipe Nasr – Carlin – 1’41″022
10. Stoffel Vandoorne – ART Grand Prix – 1’41″041
11. Jon Lancaster – MP Motorsport – 1’41″045
12. Nathanael Berthon – Venezuela GP Lazarus – 1’41″065
13. Facundo Regalia – Hilmer Motorsport – 1’41″131
14. Arthur Pic – Campos Racing – 1’41″192
15. Julian Leal – Carlin – 1’41″195
16. Rio Haryanto – EQ8 Caterham Racing – 1’41″275
17. Stephane Richelmi – DAMS – 1’41″359
18. Stefano Coletti – Racing Engineering – 1’41″394
19. Rene Binder – Arden – 1’41″426
20. Andre Negrao – Arden – 1’41″438
21. Adrian Quaife-Hobbs – Rapax – 1’41″548
22. Simon Trummer – Rapax – 1’41″709
23. Artem Markelov – RT Russian Time – 1’41″726
24. Kimiya Sato – Campos Racing – 1’41″739
25. Takuya Izawa – ART Grand Prix – 1’42″013
26. Daniel De Jong – MP Motorsport – 1’42″282

Lorenzo Lucidi

 

 


Stop&Go Communcation

Il pilota americano chiude in testa la prima giornata di test davanti ad Abt ed Evans. Bene gli italiani con Marciello settimo e Ghirelli ottavo

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/SBL6975.jpg Test Sakhir, Day 1: Alexander Rossi al top. Marciello chiude settimo!