È scattato oggi il rush finale nel precampionato della GP2 Series, che sul circuito di Barcellona ha riunito squadre e piloti per gli ultimi tre giorni di test collettivi prima dell'inizio della stagione, previsto proprio qui fra esattamente un mese. Le previsioni meteo della vigilia, che anticipavano l'arrivo della pioggia, si sono sì concretizzate, ma senza portare particolari fastidi: preannunciata dal cielo sempre coperto, un po' d'acqua è caduta attorno alle 15:30, smettendo già attorno alle 16.

A un quarto d'ora dalla chiusura Pastor Maldonado ha perciò colto l'occasione per proiettarsi, ancora una volta, in cima alla graduatoria con il tempo di 1:27:457. Continua quindi l'imbattibilità del venezuleano, già dominatore al Paul Ricard, capace insieme al Rapax Team di battere inoltre la pole-position di un anno fa stabilita da Romain Grosjean, nonostante le condizioni del tracciato non perfette, con temperature nell'ordine dei 10 gradi.

Alle spalle di Maldonado un bel gruppetto di rookies: ad appena 16 millesimi di ritardo c'è Sam Bird, seguito da Christian Vietoris, Charles Pic, Marcus Ericsson e Jules Bianchi. Settimo e ottavo posto per Michael Herck e per il nostro Davide Valsecchi, campione in carica della Asia Series. Nella top 8 trovano così spazio sette diverse scuderie (la ART vi ha piazzato entrambi i propri alfieri), facendo ben sperare per l'equilibrio della stagione 2010.

11° crono per Dani Clos, unico spagnolo e idolo di casa al Montmelò, mentre è 12° Giedo van der Garde, che aveva terminato da leader le tre ore mattutine. Prima delle 11 l'azione in pista era stata abbastanza limitata, con molte vetture rimaste addirittura ferme ai box o al massimo uscite soltanto per un installation lap. Da segnalare inoltre l'incidente di Ho-Pin Tung, andato a sbattere contro le barriere della Curva 5, richiedendo l'esposizione della bandiera rossa.

Ad eccezione di Johnny Cecotto e Giacomo Ricci (il quale nel pomeriggio non ha completato alcun giro) tutti i drivers hanno marcato il proprio best time dopo la pausa pranzo. A livello di percorrenza il più assiduo è stato proprio Valsecchi, con 56 tornate complessive. Dalle 9 di domani si continua, ma la pioggia dovrebbe caratterizzare la prima parte della giornata. Il sole dovrebbe spuntare nel tardo pomeriggio, innalzando inoltre la colonnina di mercurio a vantaggio di grip e prestazioni.

Con Arden e Trident, le uniche due compagini che devono ancora completare la propria line-up, erano di nuovo presenti Rodolfo Gonzalez (24°) e Adrian Zaugg (19°), a questo punto lanciatissimi verso la conferma ufficiale. In pit-lane si è inoltre visto Vitaly Petrov, vicecampione 2009 e ora portacolori della Renault F1. Il russo ieri sera ha assistito al Camp Nou al match di Champions League fra Barcellona e Arsenal.

Classifica

01. Pastor Maldonado – Rapax Team – 1:27:457
02. Sam Bird – ART Grand Prix – 1:27:473
03. Christian Vietoris – Racing Engineering – 1:27:531
04. Charles Pic – Arden – 1:27:661
05. Marcus Ericsson – Super Nova – 1:27:705
06. Jules Bianchi – ART Grand Prix – 1:27:851
07. Michael Herck – DPR – 1:27:946
08. Davide Valsecchi – iSport – 1:27:969
09. Luiz Razia – Rapax Team – 1:28:043
10. Josef Kral – Super Nova 128:058
11. Dani Clos – Racing Engineering – 1:28:107
12. Giedo van der Garde – Barwa Addax – 1:28:278
13. Sergio Perez – Barwa Addax – 1:28:296
14. Oliver Turvey – iSport – 1:28.431
15. Alberto Valerio – Scuderia Coloni – 1:28:471
16. Jerome d'Ambrosio – DAMS – 1:28:630
17. Fabio Leimer – Ocen Racing Technology – 1:28:715
18. Max Chilton – Ocean Racing Technology – 1:28:803
19. Adrian Zaugg – Trident Racing – 1:28:818
20. Vladimir Arabadzhiev – Scuderia Coloni – 1:29:123
21. Ho-Pin Tung – DAMS – 1:29:136
22. Giacomo Ricci – DPR – 1:29.265
23. Johnny Cecotto – Trident Racing – 1:29:376
24. Rodolfo Gonzalez – Arden – 1:29:508

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È scattato oggi il rush finale nel precampionato della GP2 Series, che sul circuito di Barcellona ha riunito squadre e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-070410-01.jpg Test Barcellona, Day 1: Basse temperature al Montmelò, Pastor Maldonado nei minuti finali ancora il più veloce