È un Romain Grosjean visibilmente soddisfatto quello sceso dalla sua monoposto al termine di Gara 2 della GP2 Asia Series a Imola. Il pilota francese, complice il ko del connazionale Jules Bianchi allo start, si è aggiudicato il titolo di questa edizione 2011, bissando il successo ottenuto nel 2008 tra le fila della ART Grand Prix.

L’Italia porta evidentemente bene al driver dalla DAMS, che lo scorso ottobre, a Monza, aveva fatto il suo il trono della Auto GP.

La situazione per lui era già saldamente in pugno dopo la pole-position del venerdì e il dominio di Gara 1. avendo accumulato 5 punti di vantaggio su Bianchi, a fronte di 7 ancora disponibili. Al termine della Sprint Race, Stop&Go si è concesso una breve chiacchierata con Grosjean, raccogliendo le sue impressioni a caldo.

Romain, qui a Imola ti sei aggiudicato il titolo 2011 della GP2 Asia Series, il secondo della tua carriera. Cosa provi in questo momento?
“È ovviamente qualcosa di molto positivo per me e per la squadra. Insieme abbiamo fatto un bel lavoro e credo che questo successo sia davvero meritato. Sarà un buon punto di partenza in vista della Main Series”.

Dopo l’incidente in cui sei incappato nelle prove libere, il tuo week-end è stato praticamente perfetto.
“In qualifica, grazie alla pole-position, sono riuscito a riscattarmi dall’errore compiuto nelle prove libere. Ho così avuto l’opportunità di partire davanti a tutti in Gara 1 e di andare a vincere. In Gara 2 ho cercato di salire nuovamente sul podio, ma non è stato possibile. In ogni caso il bilancio è estremamente positivo”.

Da quando sei tornato in GP2, nella seconda parte del 2010, la DAMS ha evidenziato notevoli passi in avanti a livello di competitività. Ritieni che sia merito tuo?
“Cerco sempre di fare del mio meglio per aiutare la squadra a crescere, ed è normale quando l’obiettivo comune è quello di diventare campioni, lavorando sempre a stretto contatto”.

A fine mese la GP2 ripartirà da Silverstone con i primi test collettivi in preparazione alla Main Series. Per il campionato europeo è prevedibile che tu voglia concedere il bis!
“Chiaramente questo è il traguardo che ci siamo prefissati. Diciamo che la Asia Series è stata un buon allenamento…”.

In un certo senso si può dire che tu abbia ora la chance di riprenderti quanto lasciato in sospeso nel 2009, quando la Renault ti chiamò a esordire in Formula 1 mentre eri in lotta al vertice della classifica. Che ne pensi?
“La questione è molto semplice: voglio tornare in Formula 1 con tasca il titolo della GP2!”.

Jacopo Rubino
Foto: Manuel Eletto


Stop&Go Communcation

È un Romain Grosjean visibilmente soddisfatto quello sceso dalla sua monoposto al termine di Gara 2 della GP2 Asia Series […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-210311-01.jpg Stop&Go intervista Romain Grosjean, campione 2011 della GP2 Asia