Il brasiliano del team Carlin si porta a casa gara 2 e giro veloce, controllando agevolmente il rientro di Johnny Cecotto Jr. e avvicinando ulteriormente Jolyon Palmer, terzo oggi, in classifica generale.

Nuovo successo per Felipe Nasr, il quarto della stagione dopo gli acuti di Barcellona, Spielberg e Silverstone. A Spa il pilota brasiliano del team Carlin nonche’ uomo Williams, controlla dal primo all’ultimo giro il Gran Premio sopravanzando Daniel Abt (Hilmer) allo start con un deciso incrocio di traiettorie all’imbocco di La Source.

Nonostante il temporaneo avvicinamento di uno scatenato Johnny Cecotto Jr, arginato senza troppi problemi, nel finale di gara Nasr ha messo il turbo stampando il giro veloce tra i piloti in top ten in 1’59”702 ed estendendo il proprio margine di vantaggio sul pilota venezuelano  ad oltre cinque secondi.

Vittoria e giro veloce, un Nasr sempre piu’ lanciato verso il ricongiungimento con il fuggitivo Jolyon Palmer in ottica iridata. Il pilota DAMS, vero ragioniere, chiude comunque terzo limitando i danni in un weekend evolutosi in maniera negativa già dalla feature race di ieri.

Completano la top five Mitch Evans (Russian Time) e Daniel Abt (Hilmer Motorsport), finalmente presenza di peso in top five dopo una prima parte di stagione assolutamente impalpabile.

Da segnalare la grande rimonta di Stefano Coletti (Racing Engineering), vero protagonista di gara 2 con un’impressionante rimonta da terz’ultimo a settimo a suon di sorpassi ed entrate da brivido. Decisamente meno inquadrato il nostro Raffaele Marciello, impressionante vincitore nella giornata di ieri costretto quest’oggi ad alzare bandiera bianca dopo un contatto con Artem Markelov (Russian Time) all’imbocco di Les Combes nelle concitate fasi di partenza.

Precipitato in 24esima posizione dopo il testacoda, Lello ha però saputo farsi largo nella coda del gruppo recuperando fino alla 14esima piazza finale, ottenendo tra l’altro il secondo giro piu’ veloce in gara in 1’59”610 (non tenuto in considerazione in ottica bonus di punteggio per via del piazzamento fuori dalla top ten).

Classifica Gara 2

1. Felipe Nasr Carlin 36m14.575s
2. Johnny Cecotto Jr Trident +5.157s
3. Jolyon Palmer DAMS +7.157s
4. Mitch Evans Russian Time +7.598s
5. Daniel Abt Hilmer +10.019s
6. Stoffel Vandoorne ART +10.648s
7. Stefano Coletti Racing Engineering +14.038s
8. Andre Negrao Arden +20.391s
9. Tom Dillmann Caterham +21.675s
10. Julian Leal Carlin +22.486s
11. Marco Sorensen MP +26.510s
12. Stephane Richelmi DAMS +28.491s
13. Daniel de Jong MP +29.790s
14. Raffaele Marciello Racing Engineering +36.284s
15. Nathanael Berthon Lazarus +40.238s
16. Rio Haryanto Caterham +51.786s
17. Simon Trummer Rapax +54.342s
18. Kimiya Sato Campos +54.604s
19. Conor Daly Lazarus +54.874s
20. Arthur Pic Campos +55.574s
21. Adrian Quaife-Hobbs Rapax +59.175s
22. Takuya Izawa ART +59.423s
23. Rene Binder Arden +1m16.668s

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota Carlin conquista casa gara 2 e giro veloce, controllando agevolmente il rientro di Johnny Cecotto Jr. e avvicinando Jolyon Palmer, terzo oggi, in classifica generale.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/1408872430.jpg Spa-Francorchamps, Gara 2: Imprendibile Nasr! Palmer limita i danni