A Singapore si è appena conclusa la prima delle due corse del decimo round stagionale della GP2 Series! Il vincitore, al termine di una splendida gara iniziata dalla pole position, è stato uno spettacolare Jolyon Palmer.

L’alfiere della Carlin Motorsport, nonostante la partenza dal palo, ha avuto una corsa tutt’altro che facile. A dargli filo da torcere per tutta la gara è infatti stato il compagno di squadra Felipe Nasr. A Causa di un pessimo start, Palmer ha completato la prima tornata al terzo posto, dopo essere scivolato addirittura al quinto nel corso del primo settore.

Il pilota inglese ha cominciato una gran rimonta che gli ha consentito di conquistare la prima piazza ma con un enorme distacco nei confronti del team mate, lontano più di dieci secondi. Terminati i pit stop Palmer ha dato vita ad una scatenata rimonta che gli ha consentito di recuperare il gap e di sopravanzare Nasr a poche tornate dal termine. Complice della rimonta i problemi di gomme riscontrati dal brasiliano, la strategia dei vari piloti si è infatti mostrata molto complicata a causa dell’eccessivo caldo asiatico e della conseguente usura degli pneumatici.

Palmer ha così tagliato il traguardo al primo posto, secondo Nasr con gran distacco visto che negli ultimi giri ha pensato solo a portare all’arrivo gomme e macchina. Sul gradino più basso del podio spazio a James Calado, quarto invece il monegasco Stephane Richelmi, autore di un bel sorpasso all’ultimo giro nei confronti del leader del campionato Fabio Leimer.

In sesta posizione è giunto Tom Dillmann, abile nel liberarsi di Marcus Ericsson nel finale. A completare la top ten ci hanno pensato Sam Bird, Jon Lancaster e Dani Clos. A ridosso dei primi dieci invece spazio nell’ordine a Mitch Evans, Stefano Coletti, Daniel Abt, Johnny Cecotto e Jake Rosenzweig.

Distacchi molto consistenti nelle retrovie. Ventidue i piloti all’arrivo, quattro invece i ritirati. Il giro più veloce è stato ottenuto da Evans in 1:58.542.

Classifica Gara 1

01. Jolyon Palmer – Carlin – 28 giri
02. Felipe Nasr – Carlin – +13.095
03. James Calado – ART – +25.126
04. Stephane Richelmi – Dams – +25.713
05. Fabio Leimer – Racing Engineering – +28.296
06. Tom Dillmann – Russian Time – +38.577
07. Marcus Ericsson – Dams – +45.448
08. Sam Bird – Russian Time – +45.685
09. Jon Lancaster – Hilmer – +51.981
10. Dani Clos – MP Motorsport – +56.906
11. Mitch Evans – Arden – +57.227
12. Stefano Coletti – Rapax – +1:04.741
13. Daniel Abt – ART – +1:05.265
14. Johnny Cecotto – Arden – +1:19.683
15. Jake Rosenzweig – Addax – +1:33.492
16. Simon Trummer – Rapax – +1:43.894
17. Daniel De Jong – MP Motorsport – +1:52.806
18. Rene Binder – Lazarus – +1:53.422
19. Sergio Canamasas – Caterham – +2:06.253
20. Rio Haryanto – Addax – +1 giro
21. Gianmarco Raimondo – Trident – +1 giro
22. Adrian Quaife Hobbs – Hilmer – +1 giro

Ritirati

23. Alexander Rossi – Caterham – +5 giri
24. Vittorio Ghirelli – Lazarus – +19 giri
25. Nathanael Berthon – Trident – +21 giri
26. Julian Leal – Racing Engineering – +21 giri


Stop&Go Communcation

A Singapore si è appena conclusa la prima delle due corse del decimo round stagionale della GP2 Series! Il vincitore, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/89P6826_palmergp2_ghgh.jpg Singapore, Gara 1: Palmer vince rimontando su Nasr!