Pioggia ancora padrona nelle qualifiche di Silverstone della GP2 Series. Ma a prendere la situazione in mano è stato Fabio Leimer, autore della pole-position con una prestazione di spessore nei confronti degli avversari. Il pilota della Racing Engineering ha centrato il tempo di 2:01.889, relegando a nove decimi i suoi inseguitori Johnny Cecotto e Jolyon Palmer.

Le condizioni del tracciato sono rimaste senza dubbio impegnative, ma decisamente migliori rispetto a quelle trovate nelle prove libere di questa mattina, quando la pista era quasi impraticabile.

Ne è conferma il fatto che praticamente nessun concorrente ha compiuto errori significativi. Si sono però verificati numerosi stop, probabilmente dovuti alle “protezioni” elettroniche che intervengono sulle monoposto quando la temperatura è troppo bassa (solo 14 i gradi registrati oggi pomeriggio).

Tra i drivers costretti a parcheggiare troviamo lo stesso Cecotto e Marcus Ericsson, che a circa dieci minuti dalla fine hanno portato a una momentanea interruzione per permettere ai commissari di rimuovere la vettura dello svedese. Dopo la ripresa, con un aumento di intensità della pioggia e alcune bandiere gialle, il best lap di Leimer è divenuto inavvicinabile per tutti. Per lo svizzero è la prima pole nella categoria cadetta, se escludiamo quella ottenuta nell’evento extra-calendario dello scorso novembre ad Abu Dhabi.

Fermi anche i due alfieri della DAMS, Felipe Nasr e Davide Valsecchi, che sono rimasti bloccati a centro gruppo (il lombardo, leader del campionato, è 12°), e pure Fabio Onidi.

Tornando alla graduatoria, bel 4° posto di Stefano Coletti che ha preceduto Esteban Gutierrez e James Calado, i due portacolori della Lotus GP. A seguire la coppia del team Carlin, con Rio Haryanto, specialista del bagnato, davanti al più esperto Max Chilton. I tre britannici sono quindi riusciti a inserirsi in top-ten, completata dai “big” Luiz Razia e Giedo van der Garde.

Alle 14:40 di domani, le 15:40 in Italia, il via di Gara 1. Complice il meteo, si preannuncia una corsa piuttosto movimentata.

Classifica

01. Fabio Leimer – Racing Engineering – 2:01.889
02. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 2:02.804
03. Jolyon Palmer – iSport – 2:02.872
04. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 2:03.004
05. Esteban Gutierrez – Lotus GP – 2:03.258
06. James Calado – Lotus GP – 2:03.274
07. Rio Haryanto – Carlin – 2:03.398
08. Max Chilton – Carlin – 2:03.423
09. Luiz Razia – Arden – 2:03.553
10. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 2:03.565
11. Felipe Nasr – DAMS – 2:03.581
12. Davide Valsecchi – DAMS – 2:03.660
13. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 2:03.699
14. Josef Kral – Barwa Addax – 2:04.029
15. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 2:04.140
16. Fabrizio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 2:04.280
17. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 2:04.430
18. Marcus Ericsson – iSport – 2:04.767
19. Daniel De Jong – Rapax – 2:04.782
20. Victor Guerin – Ocean Racing Technology – 2:05.040
21. Julian Leal – Trident Racing – 2:05.218
22. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 2:05.350
23. Simon Trummer – Arden – 2:05.573
24. Stephane Richelmi – Trident Racing – 2:05.677
25. Ricardo Teixeira – Rapax – 2:07.231
26. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus – 2:09.161

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Pioggia ancora padrona nelle qualifiche di Silverstone della GP2 Series. Ma a prendere la situazione in mano è stato Fabio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/gp2-060712-03.jpg Silverstone, Qualifiche: Leimer velocissimo sul bagnato