Qualifiche a metà per GP2 Series a Silverstone: la pioggia, tornata a cadere intensamente dopo circa 15 minuti, ha di fatto chiuso in anticipo la caccia al best lap, assicurando a Marcus Ericsson la seconda pole-position stagionale.

Su un asfalto che in apertura era ancora piuttosto umido, lo svedese è riuscito a trovare il momento giusto per segnare il tempo di 1:40.716. Domani, quindi, il portacolori della DAMS partirà davanti a tutti in Gara 1 come già accaduto a Barcellona, sperando questa volta di essere più fortunato.

Ad affiancarlo in prima fila ci sarà Sam Bird, il quale giocherà in casa. Il britannico è indietro di 371 millesimi, precedendo Felipe Nasr e Stefano Coletti, riuscito a sovvertire le difficoltà vissute questa mattina nelle prove libere.

Dietro al monegasco si è inserito il connazionale Stephane Richelmi, poi Fabio Leimer e Rio Haryanto, spesso competitivo sul bagnato. L’indonesiano si è messo dietro per pochi centesimi Mitch Evans, Tom Dillmann e James Calado.

Positivo il 12° posto al rientro in griglia per Fabrizio Crestani, mentre l’altro italiano Kevin Ceccon ha chiuso 15° davanti a Robin Frijns, che questa volta non ha avuto modo di mettersi in evidenza.

I due alfieri della MP Motorsport, Daniel De Jong e Adrian Quaife-Hobbs, sono finiti in testacoda alla Stowe e alla Copse: replay inevitabile, ma nessun danno particolare alle loro monoposto.

Ad eccezione di Rene Binder, che ha utilizzato le hard, tutti i piloti hanno ottenuto i rispettivi riferimenti cronometrici con le gomme a mescola media, che la Pirelli ha designato come “option” per questo appuntamento.

Nelle ultime fasi, spezzando la quiete sul tracciato, alcuni concorrenti (Bird, Dillmann, Haryanto e Palmer) hanno effettuato alcuni giri “esplorativi” con l’unico intento di rodare un treno di slick per la corsa.

Classifica

  1. Marcus Ericsson – DAMS – 1:40.716
  2. Sam Bird – Russian Time – 1:41.087
  3. Felipe Nasr – Carlin – 1:41.144
  4. Stefano Coletti – Rapax – 1:41.219
  5. Stephane Richelmi – DAMS – 1:41.411
  6. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1:41.442s
  7. Rio Haryanto – Barwa Addax – 1:41.537
  8. Mitch Evans – Arden – 1:41.563
  9. Tom Dillmann – Russian Time – 1:41.633
  10. James Calado – ART Grand Prix – 1:41.662
  11. Julian Leal – Racing Engineering – 1:41.765
  12. Fabio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 1:41.771
  13. Nathanaël Berthon – Trident Racing – 1:41.812
  14. Sergio Canamasas – Caterham Racing – 1:41.881
  15. Kevin Ceccon – Trident Racing – 1:41.890
  16. Robin Frijns – Hilmer Motorsport – 1:41.970
  17. Jon Lancaster – Hilmer Motorsport – 1:41.978
  18. Johnny Cecotto – Arden – 1:42.013
  19. Alexander Rossi – Caterham Racing – 1:42.020
  20. Jolyon Palmer – Carlin – 1:42.207
  21. Simon Trummer – Rapax – 1:42.213
  22. Rene Binder – Venezuela GP Lazarus – 1:42.376
  23. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – 1:42.402
  24. Adrian Quaife-Hobbs – MP Motorsport – 1:42.658
  25. Daniel Abt – ART Grand Prix – 1:42.687
  26. Daniel de Jong – MP Motorsport – 1:42.862

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Qualifiche a metà per GP2 Series a Silverstone: il ritorno della pioggia ha assicurato in anticipo a Marcus Ericsson la seconda pole 2013.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/gp2-ericsson-dams-280613-02.jpg Silverstone, Qualifiche: Ericsson in pole, poi torna la pioggia