Leader in classifica generale, Pastor Maldonado lascia subito il segno anche nell’apertura del week-end di Silverstone, quinto round della stagione di GP2 Series. Il primo turno di prove libere, che ha consentito ai piloti di familiarizzare con il nuovo tracciato in configurazione “Arena”, più lungo di 745 metri rispetto al tradizionale layout, ha visto infatti prevalere ancora una volta il pilota venezuelano, che qui peraltro si era imposto lo scorso anno in Gara 2.

L’alfiere del Rapax Team ha ottenuto il tempo di 1:40.393, lontano meno di un secondo dalle Formula 1 più lente questa mattina. Nei primi minuti i riferimenti cronometrici sono calati in maniera abbastanza consistente, ma a metà turno nessuno è più riuscito ad abbassare il primato di Maldonado, nemmeno dopo il consueto cambio gomme. Questo anche a causa di alcune bandiere gialle che hanno costretto i concorrenti ad alzare il piede.

Secondo ha concluso Giedo van Garde, che dimostra così di aver ormai ritrovato la giusta competitività. L’olandese accusa un gap di 195 millesimi dalla vetta, mentre è terzo Jerome D’Ambrosio. Il belga, forse stimolato da qualche indiscrezione che lo vorrebbe a rischio di permanenza nel team DAMS, si è riproposto ai piani alti dello schieramento precedendo Sergio Perez e Christian Vietoris, che comanda il gruppo dei debuttanti. Il tedesco, in ogni caso, aveva già corso qui ad aprile nella British F3, così come Luiz Razia e Vladimir Arabadzhiev. Peccato per il brasiliano, molto arrembante nelle fasi iniziali ma poi rimasto fermo a causa di un fuoripista che l’ha fatto retrocedere al 12° posto. Destino analogo per lo svizzero Fabio Leimer.

Bene Dani Clos, 6°, seppur anche lo spagnolo sia stato vittima di uno stop. Il più veloce fra gli italiani è Davide Valsecchi, settimo, mentre il rientrante Luca Filippi è per adesso 13° con la Super Nova, risultando comunque più rapido del compagno Marcus Ericsson. Più arretrato Giacomo Ricci, 19°.

Jules Bianchi e Michael Herck sono nella top 10, così come Oliver Turvey, il più rapido fra i corridori di casa. Dai corridori di casa ci si aspetta però qualcosa di più: un po’ deludente quindi l’11° piazza di Sam Bird, portacolori della ART Grand Prix. Comincia invece con il piede sbagliato la trasferta di Charles Pic, ko dopo appena tre giri. Il francese ha patito la rottura del motore, e i meccanici della Arden saranno costretti ad un intenso lavoro per sostituire il suo V8 in vista delle qualifiche, in programma alle 15:55 (le 16:55 in Italia).

Classifica

01. Pastor Maldonado – Rapax Team – 1:40.393
02. Giedo van der Garde – Barwa Addax – 1:40.588
03. Jerome D’Ambrosio – DAMS – 1:40.712
04. Sergio Perez – Barwa Addax – 1:40.749
05. Christian Vietoris – Racing Engineering – 1:40.962
06. Dani Clos – Racing Engineering – 1:41.010
07. Davide Valsecchi – iSport – 1:41.028
08. Jules Bianchi – ART Grand Prix – 1:41.140
09. Oliver Turvey – iSport – 1:41.141
10. Michael Herck – DPR – 1:41.259
11. Sam Bird – ART Grand Prix – 1:41.390
12. Luiz Razia – Rapax Team – 1:41.434
13. Luca Filippi – Super Nova – 1:41.721
14. Alberto Valerio – Scuderia Coloni – 1:41.826
15. Marcus Ericsson – Super Nova – 1:42.048
16. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – 1:42.050
17. Rodolfo Gonzalez – Arden – 1:42.095
18. Adrian Zaugg – Trident Racing – 1:42.233
19. Giacomo Ricci – DPR – 1:42.238
20. Max Chilton – Ocean Racing Technology – 1:42.858
21. Ho-Pin Tung – DAMS – 1:42.956
22. Johnny Cecotto – Trident Racing – 1:43.099
23. Vladimir Arabadzhiev – Scuderia Coloni – 1:43.326
24. Charles Pic – Arden – 1:53.076

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Leader in classifica generale, Pastor Maldonado lascia subito il segno anche nell’apertura del week-end di Silverstone, quinto round della stagione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-090710-011.jpg Silverstone – Libere: Il solito Pastor Maldonado apre le danze, miglior crono davanti a van der Garde e D’Ambrosio