Dopo un periodo negativo che gli ha fatto perdere terreno prezioso in classifica generale, Sergio Perez è riuscito a invertire la rotta a Silverstone. Dopo il quinto posto di ieri, il messicano questa mattina ha ottenuto una perentoria affermazione in Gara 2, per lui la seconda stagionale in GP2 Series. Quarto in griglia, il portacolori del team Barwa Addax si è portato al comando con notevole grinta già dopo un paio di tornate, sorpassando il poleman Oliver Turvey che aveva condotto le danze nelle fasi iniziali. Già in quei frangenti era evidente che Perez avesse una marcia in più, come ha poi ribadito grazie ad un ritmo assolutamente impossibile da tenere per gli avversari (spesso di 1″ più lenti).

Alla traguardo sono addirittura 15 i secondi di vantaggio nei confronti dell’idolo locale Turvey, che è riuscito comunque a difendere la piazza d’onore (e il suo primo podio nel campionato europeo) nonostante il fiato sul collo di Dani Clos e Pastor Maldonado, per buona parte della corsa alle spalle dell’inglese, ma senza riuscire ad operare una manovra di attacco. Clos impugna così la terza bottiglia di champagne, guadagnando un punticino sul rivale venezuelano, ancora una volta comunque estremamente concreto.

5° ha concluso Jules Bianchi, che nella seconda metà della manche ha avuto ragione di Christian Vietoris e successivamente di Davide Valsecchi, costretto a viaggiare sin dall’inizio in difesa a causa di un set-up non ottimale. Il lombardo della iSport è rimasto se non altro la top 6, mentre Vietoris all’ultimo giro è retrocesso al 10° posto. Ne ha beneficiato anche Luca Filippi, 9° dinanzi alla bandiera a scacchi dopo essersi avviato dalla decima fila. Il corridore piemontese, rientrato nella categoria cadetta con la Super Nova, ha mostrato un buon potenziale con un passo vicino a quello dei protagonisti. Giacomo Ricci ha conseguito invece la 12° piazza.

Solo un ritiro: quello di Sam Bird, che non ha potuto prendere il via a causa di un problema tecnico, facendo quindi da spettatore proprio sul circuito di casa. Poche le scintille nelle retrovie, al di là del contatto in apertura tra Adrian Zaugg e Luiz Razia, con il sudafricano che ha speronato il brasiliano mandandolo in testacoda, e rimediando quindi un drive-through. Alberto Valerio ha patito una foratura precipitando così in fondo al gruppo per la sostituzione dei pneumatici. Difficoltà pure per Johnny Cecotto, driver della Trident.

La graduatoria vede sempre saldamente in vetta Maldonado con 56 lunghezze, seguito da Clos a 37, Bianchi a 31 e Perez a 30. Prossima tappa tra due settimane sulla pista di Hockenheim.

Classifica

01. Sergio Perez – Barwa Addax – 21 giri
02. Oliver Turvey – iSport – +15.385
03. Dani Clos – Racing Engineering – +15.997
04. Pastor Maldonado – Rapax Team – +16.426
05. Jules Bianchi – ART Grand Prix – +17.600
06. Davide Valsecchi – iSport – +21.767
07. Giedo van der Garde – Barwa Addax – +22.752
08. Charles Pic – Arden – +24.207
09. Luca Filippi – Super Nova – +24.483
10. Christian Vietoris – Racing Engineering – +25.057
11. Jerome D’Ambrosio – DAMS – +25.853
12. Giacomo Ricci – DPR – +25.977
13. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – +30.192
14. Michael Herck – DPR – +30.507
15. Ho-Pin Tung – DAMS – +30.903
16. Luiz Razia – Rapax Team – +45.728
17. Vladimir Arabadzhiev – Scuderia Coloni – +48.713
18. Marcus Ericsson – Super Nova – +49.956
19. Max Chilton – Ocean Racing Technology – +50.214
20. Rodolfo Gonzalez – Arden – +55.4
21. Adrian Zaugg – Trident Racing – +1:09.3131
22. Alberto Valerio – Scuderia Coloni – a 1 giro
23. Johnny Cecotto – Trident Racing – a 2 giri

Ritirati

24. Sam Bird – ART Grand Prix

In campionato

01. Maldonado 56 punti; 02. Clos 37; 03. Bianchi 31; 04. Perez 30; 05. van der Garde 27; 06. Bird 22; 07. Razia 20; 08. Valsecchi 17; 09. Pic 15; 10. Turvey 12

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo un periodo negativo che gli ha fatto perdere terreno prezioso in classifica generale, Sergio Perez è riuscito a invertire […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-110710-011.jpg Silverstone – Gara 2: Sergio Perez vince per distacco e torna in alto, Turvey a podio sul circuito di casa