Primo e secondo in campionato, primo e secondo oggi al traguardo: Luiz Razia e Davide Valsecchi hanno dato sfoggio della propria forza in Gara 2 a Silverstone, confermandosi sempre più come i contendenti al titolo della GP2 Series.

La vittoria, la quarta stagionale, è andata al brasiliano, bravo a portarsi velocemente al comando nelle fasi iniziali superando Giedo van der Garde. Da quel momento il portacolori della Arden è rimasto sempre davanti a tutti, seppur in un breve frangente il connazionale Felipe Nasr fosse quasi riuscito a sorpassarlo.

Alla fine Razia ha trovato nel nostro Valsecchi la principale minaccia: dopo un avvio difficile, su un asfalto ormai asciutto (tutti hanno scelto subito le gomme slick), il driver lombardo ha trovato il giusto ritmo portandosi in seconda piazza. Dopo aver superato il compagno di squadra Nasr, l’alfiere della DAMS sembrava poter agganciare Razia, ma negli ultimi giri il sudamericano è stato in grado di allungare.

Con questo risultato Razia si porta a +6 in classifica generale sul diretto avversario: 165 a 159, e tutto da giocare nella seconda parte della stagione.

Sul terzo gradino del podio sale per la prima volta il rookie Nasr, combattivo sin dalle prime fasi. Il campione in carica della British F3, perso il treno per la vittoria, non si è però fatto sfuggire la medaglia di bronzo resistendo alla intensa pressione di Esteban Gutierrez e Johnny Cecotto, protagonisti a due curve dal termine di un pericoloso contatto.

Il messicano, andato leggermente largo nella via di fuga, si è infatti rituffato in traiettoria centrando il venezuelano, spedito sull’erba bagnata a tutta velocità fino all’impatto contro le barriere. Fortunatamente nessuna conseguenza per Cecotto, mentre Gutierrez (sicuramente colpevole di eccessiva foga) è riuscito a concludere 4° nonostante la macchina danneggiata.

A seguire Jolyon Palmer, Nigel Melker, Marcus Ericsson e Fabio Onidi a completare la zona punti. Ritirato per un testacoda James Calado; Giedo van der Garde è precipitato indietro dopo aver condotto i primi giri della manche, fino ad abbandonare. In apertura un incidente ha messo ko i due monegaschi Stefano Coletti e Stephane Richelmi.

Classifica

01. Luiz Razia – Arden – 21 giri
02. Davide Valsecchi – DAMS – +5.642
03. Felipe Nasr – DAMS – +17.775
04. Esteban Gutierrez – Lotus GP – +19.969
05. Jolyon Palmer – iSport – +25.869
06. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – +28.600
07. Marcus Ericsson – iSport – +31.980
08. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – +35.797
09. Fabio Leimer – Racing Engineering – +38.127
10. Josef Kral – Barwa Addax – +40.378
11. Simon Trummer – Arden – +40.533
12. Rio Haryanto – Carlin – +48.471
13. Daniel De Jong – Rapax – +54.161
14. Nathanael Berthon – Racing Engineering – +54.643
15. Ricardo Teixeira – Rapax – +1:15.967
16. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus – +1:17.971
17. Julian Leal – Trident Racing – +1:30.456

Ritirati

18. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 20 giri
19. Max Chilton – Carlin – 19 giri
20. James Calado – Lotus GP – 19 giri
21. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 19 giri
22. Fabrizio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 19 giri
23. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 3 giri
24. Stephane Richelmi – Trident Racing – 0 giri
25. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 0 giri
26. Victor Guerin – Ocean Racing Technology

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Primo e secondo in campionato, primo e secondo oggi al traguardo: Luiz Razia e Davide Valsecchi hanno dato sfoggio della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/gp2-080712-01.jpg Silverstone, Gara 2: Quarta vittoria di Razia, Valsecchi secondo