Dopo ben quattro battute a vuoto consecutive, Sergio Perez a Silverstone è tornato a macinare punti importanti in GP2 Series, riuscendo pure a ottenere il secondo trionfo del 2010 in Gara 2, bissando quando compiuto nella Feature Race di Montecarlo. Il pilota messicano, apparso in affanno nella giornata di venerdì, ha però recuperato nella manche del sabato chiudendo con un buon 5° posto, rispetto alla decima piazzola sulla griglia rimediata nelle qualifiche.

“La prima manche è stata comunque molto difficile, non avevamo il ritmo necessario per rimanere attaccati ai leader. Dopo il mio pit-stop ero alle spalle di Vietoris, che aveva un passo piuttosto lento con le gomme usurate e mi ha fatto così perdere un sacco di terreno”, spiega l’alfiere del team Barwa Addax.

Di tutt’altro tenore la Sprint Race della domenica mattina. La scuderia spagnola ha operato alcune modifiche all’assetto della sua Dallara Renault, che hanno permesso a Perez di prendere nettamente il largo nei confronti degli avversari non appena si è trovato solo al comando, grazie anche ad un avvio decisamente arrembante.

“È stata una gran corsa. Siamo stati i più veloci per buona parte dei giri in programma e sono contento che le cose siano andate così, dopo tanta sfortuna avuta nei round precedenti. Mi auguro che questo sia l’inizio di un recupero importante sia per me che per la squadra, perché possiamo ancora conquistare entrambi i titoli”, sottolinea il 20enne di Guadalajara. “So che Pastor Maldonado è ancora lontano, ma ce la metteremo tutta per cercare di raggiungerlo. Il campionato non è concluso”.

Al termine del fine settimana britannico Perez si è riportato al 4° posto in graduatoria con 30 lunghezze. Il leader Maldonado è addirittura a 56, ma nulla è scontato…

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo ben quattro battute a vuoto consecutive, Sergio Perez a Silverstone è tornato a macinare punti importanti in GP2 Series, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-120710-021.jpg Sergio Perez inverte la rotta e riassapora il successo: “Speriamo adesso di rimontare”