La stagione 2012 di GP2 Series comincia nel segno di Jolyon Palmer. È suo il miglior tempo nella sessione di prove libere sul circuito Sepang, in cui la categoria cadetta ritorna dopo le precedenti apparizioni del campionato asiatico datate 2008 e 2009.

Palmer, passato alla corte della iSport, ha fermato i cronometri sull’1:46.514, confermando le premesse dei positivi test invernali. Alle sue spalle, con un gap di 164 millesimi, il nostro Davide Valsecchi con la DAMS.

Diverse però le scelte di gomme, come previsto dalle modifiche regolamentari: l’inglese è stato infatti il solo ad utilizzare l’unico treno di Pirelli a mescola media disponibili in questo appuntamento, mentre il driver lombardo, come gli altri colleghi, si è limitato a sfruttare le coperture hard (di cui sono stati assegnati tre set). Valsecchi, tra l’altro, avrebbe potuto piazzarsi al comando senza un errore in frenata all’ultima curva.

Più indietro gli altri, con Max Chilton ottimo 3° davanti all’esperto Giedo van der Garde e ad un sorprendente Fabio Onidi. I distacchi iniziano subito a essere consistenti, e dopo i brasiliani Felipe Nasr (6°) e Luiz Razia (7°), per James Calado il margine dalla vetta sfora già il secondo.

Da rivedere al replay l’incidente alla Curva 9 tra Johnny Cecotto e Esteban Gutierrez, due sicuri contendenti quantomeno per la zona punti: probabile che il venezuelano, colpevole di aver messo fuori gioco il collega, venga penalizzato con un arretramento sulla griglia. Il messicano della Lotus GP, autore di appena quattro giri, è così rimasto inchiodato a metà gruppo.

Cecotto nel finale è stato pure protagonista di un testacoda alla Curva 14, facendo scattare l’esposizione delle bandiere gialle e costringendo gli avversari ad alzare il piede.

16° posto per il veneto Fabrizio Crestani con la debuttante Lazarus, mentre, onestamente, non sorprende vedere in coda al plotone Ricardo Teixeira e Giancarlo Serenelli, per giunta con distacchi consistenti dai colleghi.

Classifica

01. Jolyon Palmer – iSport – 1:46.514
02. Davide Valsecchi – DAMS – 1:46.678
03. Max Chilton – Carlin – 1:47.152
04. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 1:47.229
05. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1:47.318
06. Felipe Nasr – DAMS – 1:47.360
07. Luis Razia – Arden – 1:47.418
08. James Calado – Lotus GP – 1:47.532
09. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 1:47.533
10. Josef Kral – Barwa Addax – 1:47.580
11. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1:47.616
12. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 1:47.637
13. Esteban Gutierrez – Lotus GP – 1:47.639
14. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 1:4
15. Jon Lancaster – Ocean Racing Technology – 1:47.681
16. Fabrizio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 1:47.699
17. Stephane Richelmi – Trident Racing – 1:47.862
18. Simon Trummer – Arden – 1:48.246
19. Rio Haryanto – Carlin – 1:48.259
20. Marcus Ericsson – iSport – 1:48.326
21. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 1:48.437
22. Tom Dillmann – Rapax – 1:48.447
23. Julian Leal – Trident Racing – 1:48.746
24. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 1:48.764
25. Ricardo Teixeira – Rapax – 1:50.549
26. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus – 1:52.306

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La stagione 2012 di GP2 Series comincia nel segno di Jolyon Palmer. È suo il miglior tempo nella sessione di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/gp2-230312-01.jpg Sepang, Libere: Il primo acuto è di Jolyon Palmer