È stata una guerra di nervi, resa ancora più difficile dal caldo torrido. Alla fine l’ha vinta Fabio Leimer: il pilota svizzero si è imposto in Gara 1 della GP2 Series a Sepang, prima tappa della stagione 2013. L’alfiere della Racing Engineering, con un sorpasso di forza all’esterno, a cinque giri dalla traguardo è riuscito a piegare Stefano Coletti dopo essere rimasto nei suoi scarichi praticamente dall’inizio.

Autore di una ottima partenza, che lo aveva subito proeittato in seconda posizione, Leimer si è fatto più volte vedere negli specchietti del monegasco, impeccabile nel difendersi. Fallito l’attacco ai box (ha atteso un giro di troppo per il pit-stop), Leimer nelle fasi conclusive ha approfittato del miglior stato dei propri pneumatici e una volta balzato al comando ha preso il largo.

Coletti, invece, poco dopo ha dovuto cedere pure a James Calado, giunto così in piazza d’onore, mentre il poleman della corsa si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio.

Quarto posto per Felipe Nasr, seguito da Julian Leal e da Jolyon Palmer. Bella performance per il britannico, scattato dalle ultime file e premiato da una strategia opposta agli avversari, che lo ha visto affrontare il primo stint con le gomme dure ed effettuare la sosta addirittura al 21esimo passaggio, quando era addirittura il leader.

La debuttante scuderia Russian Time va immediatamente a punti grazie all’esperto Sam Bird, 7° nonostante un drive-through scontato per un sorpasso compiuto in regime di bandiere gialle (sorte analoga per Dillmann, Cecotto, Giovesi e Daly).

La lotta per il resto della top 10 nelle fasi conclusive è stata piuttosto accesa e ha premiato Stephane Richelmi, ottavo davanti a Simon Trummer e Mitch Evans. Il neozelandese, campione in carica della GP3, è stato autore di un buon avvio ma ha ceduto il colpo sulla distanza, probabilmente in crisi di aderenza. Per lui, in ogni caso, un punticino che lo conferma al vertice tra i rookies.

Già citato Kevin Giovesi (16°), si registra la 18° posizione dell’altro italiano al via, Kevin Ceccon.

Fra i ritirati spicca Marcus Ericsson, ko già alla prima tornata dopo aver tamponato Palmer. Pasticcio in casa MP Motorsport, con Adrian Quaife-Hobbs e Daniel De Jong venuti al contatto che ha messo entrambi fuori gioco. Un testacoda ha fermato Daniel Abt, mentre uno sfortunato Nathanael Berthon si è dovuto fermare a causa del fissaggio difettoso della ruota anteriore sinistra dopo il pit-stop.

Classifica

01. Fabio Leimer – Racing Engineering – 31 giri
02. James Calado – ART Grand Prix – +2.045
03. Stefano Coletti – Rapax – +11.271
04. Felipe Nasr – Carlin – +12.810
05. Julian Leal – Racing Engineering – +28.837
06. Jolyon Palmer – Carlin – +34.209
07. Sam Bird – Russian Time – +41.183
08. Stephane Richelmi – DAMS – +58.941
09. Simon Trummer – Rapax – +1:02.853
10. Mitch Evans – Arden – +1:13.730
11. Rene Binder – Venezuela GP Lazarus – +1:16.137
12. Tom Dillmann – Russian Time – +1:18.357
13. Johnny Cecotto – Arden – +1:20.096
14. Pal Varhaug – Hilmer Motorspor – +1:21.812
15. Conor Daly – Hilmer Motorspor – +1:23.754
16. Kevin Giovesi – Venezuela GP Lazarus – +1:35.775
17. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – +1:37.928
18. Kevin Ceccon – Trident Racing – +1:43.252
19. Sergio Canamasas – Caterham Racing – +2:00.257
20. Ma Qing Hua – Caterham Racing – a 1 giro
21. Rio Haryanto – Barwa Addax – a 1 giro

Ritirati

22. Nathanael Berthon – Trident Racing – 19 giri
23. Daniel Abt – ART Grand Prix – 9 giri
24. Daniel De Jong – MP Motorsport – 3 giri
25. Adrian Quaife-Hobbs – MP Motorsport – 3 giri
26. Marcus Ericsson – DAMS – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Fabio Leimer si è imposto in Gara 1 della GP2 Series a Sepang, prima tappa della stagione 2013, precedendo James Calado e Stefano Coletti.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/gp2-230313-01.jpg Sepang, Gara 1: Leimer si aggiudica la prima battaglia