La GP2 Series fa bis in Bahrain. In questo fine settimana la categoria cadetta (sganciandosi una tantum dalla Formula 1) è ancora di scena sul circuito di Sakhir, recuperando così uno degli eventi cancellati dalla GP2 Asia lo scorso anno per la delicata situazione del piccolo paese arabo.

Il turno di prove libere disputato ci ha proposto un nuovo pilota al comando, Max Chilton. Il britannico del team Carlin, già molto competitivo nel precedente weekend, ha ottenuto il miglior tempo in 1:42.136, ben più alto della pole di 1:41.200 stabilita sette giorni fa da Davide Valsecchi.

Del resto, seppur le squadre abbiano già una significativa base per definire i rispettivi assetti, va considerato il livello di grip della pista, che non potrà essere “pulita” e gommata dalle vetture di F1.

In seconda posizione c’è proprio il mattatore Valsecchi, staccato di tre decimi, con a seguire il suo principale antagonista Luiz Razia. L’ottimo avvio del team Carlin è confermato dal rookie Rio Haryanto, 4° davanti all’esperto Giedo van der Garde, in cerca delle prime soddisfazioni in una stagione fin qui negativa.

In 6° e 7° piazza troviamo Fabio Leimer e Felipe Nasr, mentre si affacciano in top-ten Marcus Ericsson, Brendon Hartley e il veneto Fabrizio Crestani. Qualche progresso da parte di Stefano Coletti, 12° con la Scuderia Coloni davanti al compagno Fabio Onidi.

Da segnalare una bandiera rossa esposta per lo stop di Jolyon Palmer alla curva 10, quando mancava una decina di minuti al termine della sessione.

Fermi ai box per scelta tattica i due alfieri della Lotus GP, Esteban Gutierrez e James Calado, che hanno così potuto risparmiare un treno di gomme in vista di qualifiche e Gara 1, in programma entrambe oggi. Per i concorrenti della GP2 sarà quindi un venerdì frenetico.

Classifica

01. Max Chilton – Carlin – 1:42.136
02. Davide Valsecchi – DAMS – 1:42.436
03. Luiz Razia – Arden – 1:42.691
04. Rio Haryanto – Carlin – 1:42.793
05. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 1:42.883
06. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1:42.947
07. Felipe Nasr – DAMS – 1:43.008
08. Marcus Ericsson – iSport – 1:43.051
09. Brendon Hartley – Ocean Racing Technology – 1:43.076
10. Fabrizio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 1:43.109
11. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 1:43.193
12. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 1:43.277
13. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1:43.283
14. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 1:43.311
15. Dani Clos – Barwa Addax – 1:43.405
16. Simon Trummer – Arden – 1:43.522
17. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 1:43.573
18. Tom Dillmann – Rapax – 1:43.852
19. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus – 1:44.613
20. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 1:45.449
21. Stephane Richelmi – Trident Racing – 1:46.271
22. Jolyon Palmer – iSport – 1:53.449
23. Julian Leal – Trident Racing – 1:57.225
24. Esteban Gutierrez – Lotus GP
25. James Calado – Lotus GP
26. Ricardo Teixeira – Rapax

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La GP2 Series fa bis in Bahrain. In questo fine settimana la categoria cadetta (sganciandosi una tantum dalla Formula 1) […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/gp2-270412-01.jpg Sakhir, Libere: Si ricomincia, Chilton davanti