Jolyon Palmer si aggiudica la sprint race del Bahrain al termine di un Gran Premio condotto con autorevolezza sui due inseguitori Simon Trummer e Juliàn Leal.

Pole man del venerdì e ottimo terzo nella feature race di ieri, il pilota britannico del team DAMS ha subito dato spettacolo scattando ottimamente dalla sesta posizione portandosi alle spalle del leader Simon Trummer del team Rapax. Palmer non ha indugiato a lungo alle spalle del pilota svizzero, portando l’attacco vincente alla staccata della curva 1 nel corso del secondo giro, gestendo poi il vantaggio accumulato sino alla bandiera a scacchi.

Grande secondo posto per Simon Trummer, già splendido protagonista nella feature race di ieri. Subito l’attacco di uno straripante Palmer al secondo giro, il pilota svizzero del team Rapax ha saputo gestire con autorevolezza la seconda piazza dagli attacchi di Juliàn Leal, riuscendo al contempo a mantenere le distanze dal leader della corsa.

Completa il podio un solido Juliàn Leal, secondo pilota Carlin dimostratosi questo weekend piu’ convincente del piu’ quotato compagno di casacca, il brasiliano Felipe Nasr.

Impegnato venerdì al volante della Williams-Martini di F1, Felipe Nasr ha dovuto accontentarsi oggi del quarto posto. Autore di un dimenticabile stacco frizione al via, il pilota brasiliano e’ precipitato in quinta piazza dopo il primo giro. Nel finale grande duello con il pilota Rapax Adrian Quaife-Hobbs (sesto sotto la bandiera sacchi), superato brillantemente all’esterno della curva 4 a quattro tornate dal termine.

Chiude la top five Stephane Richelmi del team DAMS, protagonista di un violento quanto spettacolare ruota a ruota  (attualmente sotto l’investigazione dei giudici di gara) con il francese Arthur Pic del team Campos, precipitato in nona piazza nel finale.

Ottima prestazione per il rookie russo Artem Markelov del team Russian Time, oggi autore di una gara tutta all’attacco senza commettere errori nel caos del gruppo. Il decimo posto finale conferma la crescita del 19enne pilota di Mosca.

Prosegue invece la spirale di sfortuna per il nostro Raffaele Marciello. Dopo una prima gara di apprendistato, Lello era oggi pronto a giocarsi le sue carte nella difficile rimonta dalla diciottesima piazza grazie all’ottimo passo gara evidenziato nella sprint race.

Un problema di stallo accusato in griglia dalle due vetture Racing Engineering, però, ha però negato a Coletti e Marciello la lotta per i piani alti della classifica. Inevitabile il rientro ai box e la perdita di un giro di corsa.

Giornata storta invece per Stoffel Vandoorne. Sontuoso vincitore al debutto in gara 1, il pilota belga del team ART Grand Prix ha oggi pagato l’inesperienza del primo giro in gruppo, finendo per toccare il posteriore di Daniel De Jong in staccata. Ala danneggiata e rientro forzato ai box, gara compromessa per lui.

Classifica finale gara 2
1. Jolyon Palmer – Dams – 23 giri
2. Simon Trummer – Rapax – +0″8
3. Julian Leal – Carlin – +1″4
4. Felipe Nasr – Carlin – +8″7
5. Stephane Richelmi – Dams – +16″4
6. Adrian Quaife-Hobbs – Rapax – +17″6
7. Mitch Evans – Russian Time – +18″0
8. Rene Binder – Arden – +19″7
9. Arthur Pic – Campos – +19″9
10. Artem Markelov – Russian Time – +20″6
11. Daniel De Jong – MP Motorsport – +21″0
12. Takuya Izawa – ART Grand Prix – +21″7
13. Daniel Abt – Hilmer Motorsport – +29″1
14. Johnny Cecotto Jr – Trident – +33″5
15. Jon Lancaster – MP Motorsport – +34″0
16. Rio Haryanto – Caterham – +35″7
17. Nathanael Berthon – Lazarus – +38″0
18. Andre Negrao – Arden – +38″5
19. Kimiya Sato – Campos – +39″4
20. Facundo Regalia – Hilmer Motorsport – +44″0
21. Axcil Jefferies – Trident – +48″5
22. Stoffel Vandoorner – ART Grand Prix – +49″3
23. Stefano COletti – Racing Engineering – +1’20″9
24. Raffaele Marciello – Racing Engineering – +1 giro
25. Alexander Rossi – Caterham – +1 giro

La classifica piloti vede ora in testa Jolyon Palmer con 38 punti, seguito da Juliàn Leal a 28 e Stoffel Vandoorne a 25 punti.

Prossimo appuntamento della GP2 series a inizio maggio, con il Gran Premio di Barcellona.
Lorenzo Lucidi

Twitter: @LorenzoLucidi93


Stop&Go Communcation

Il pilota inglese del team DAMS precede sul traguardo Simon Trummer e Juliàn Leal. Errore per Stoffel Vandoorne, ancora sfortuna per Raffaele Marciello

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Jolyon-Palmer.jpg Sakhir, Gara 2: Jolyon Palmer dominatore