Davide Valsecchi re del deserto in Gara 1 a Sakhir: il pilota lombardo scrive un altro record nella storia della GP2 conquistando la sua terza vittoria consecutiva, impresa riuscita nella categoria cadetta soltanto a Lewis Hamilton nel 2006 e a Nico Hulkenberg nel 2009.

Persa la pole-position questa mattina in favore di Giedo van der Garde, l’alfiere della DAMS non ci ha messo molto a rifarsi nei confronti dell’olandese, che inizialmente si era creato un piccolo margine di vantaggio: alla fine dell’ottavo giro Valsecchi ha preso la scia dell’avversario sul rettilineo principale, e nonostante una difesa coriacea durata alcune curve, con un bel sorpasso è balzato in vetta.

Rivelandosi ancora una volta impeccabile nella gestione delle gomme (ancora più importante in assenza delle monoposto di Formula 1), Valsecchi ha avuto vita piuttosto facile fino al traguardo, senza mollare la leadership nemmeno in occasione del pit-stop. Arriva il tris quindi, e assieme al giro più veloce fruttano altri punti pesantissimi per la classifica generale, approfittando del 4° posto di Luiz Razia.

Ad aggiudicarsi la 2° piazza è stato invece Fabio Leimer, che nella giostra dei cambi gomme ha beffato a sua volta van der Garde (3°) con una marcia consistente e regolare.

Molto intensa la lotta nelle posizioni indietro, che alla fine ha premiato il team Carlin con gli ottimi risultati di Tom Chilton e Rio Haryanto, rispettivamente 5° e 6°. Bella prova anche da parte di Felipe Nasr (7°), mentre Marcus Ericsson, fulmineo allo start, ha perso un po’ di slancio sulla distanza terminando 8°. Lo svedese domani potrà comunque scattare dalla pole in Gara 2.

In zona punti troviamo pure Tom Dillmann e Johnny Cecotto, che ha tenuto dietro Esteban Gutierrez. Corsa difficile per il messicano della Lotus GP, così come per il compagno James Calado, poco competitivo dopo le brutte qualifiche. Una debacle figlia della decisione di saltare le prove libere di questa mattina per risparmiare un set di pneumatici, visto che le condizioni dell’asfalto non sono state le stesse del precedente fine settimana.

Costretto al ritiro, dopo aver battagliato a centro gruppo, Fabrizio Crestani. 20° Fabio Onidi davanti a Stefano Coletti, in testacoda alla prima curva. Problemi tecnici hanno messo ko anche Dani Clos.

Appuntamento alle 13:00 di domani per la Sprint Race.

Classifica

01. Davide Valsecchi – DAMS – 32 giri
02. Fabio Leimer – Racing Engineering – +7.711
03. Giedo van der Garde – Caterham Racing – +14.824
04. Luiz Razia – Arden – +24.142
05. Max Chilton – Carlin – +24.705
06. Rio Haryanto – Carlin – +40.965
07. Felipe Nasr – DAMS – +45.772
08. Marcus Ericsson – iSport – +50.645
09. Tom Dillmann – Rapax – +52.522
10. Johnny Cecotto – Barwa Addax – +55.578
11. Esteban Gutierrez – Lotus GP – +56.211
12. Nathanael Berthon – Racing Engineering – +1:06.906
13. Brendon Hartley – Ocean Racing Technology – +1:07.254
14. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – +1:09.206
15. Simon Trummer – DAMS – +1:15.486
16. Julian Leal – Trident Racing – +1:16.363
17. James Calado – Lotus GP – +1:20.506
18. Stephane Richelmi – Trident Racing – +1:21.441
19. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – +1:29.955
20. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – +1:47.146
21. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – a 1 giro
22. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus – a 1 giro
23. Ricardo Teixeira – Rapax – a 1 giro
24. Jolyon Palmer – iSport – a 2 giri

Ritirati

25. Fabrizio Crestani – Venezuela GP Lazarus – 24 giri
26. Dani Clos – Barwa Addax – 8 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Davide Valsecchi re del deserto in Gara 1 a Sakhir: il pilota lombardo scrive un altro record nella storia della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/gp2-270412-03.jpg Sakhir, Gara 1: Non c’è due senza tre per Valsecchi