Con Giancarlo Serenelli ancora fuori gioco per l’infortunio patito la scorsa settimana, la Lazarus ha confermato Rene Binder anche per l’appuntamento di Monza, penultima tappa stagionale della GP2 Series. L’austriaco, proveniente dalla ATS Formel 3 Cup, ha fatto il suo esordio assoluto nella categoria cadetta a Spa-Francorchamps, scontrandosi con le condizioni estreme del venerdì.

“È stata una piacevolissima sorpresa: a debuttato in una delle piste più difficili e per di più sul bagnato”, ha detto soddisfatto il patron della scuderia veneta, Tancredi Pagiaro. “Gara 1 è stata per lui una sorta di test, ha imparato in fretta e in Gara 2 ha girato con un ottimo ritmo. Rene sarà con noi anche a Monza in un altro circuito velocissimo, vedremo se saprà confermarsi”.

Dal canto suo Binder ha raccontato: “Entrare in GP2 è stata una bellissima emozione e ringrazio innanzitutto il team per essermi stato di grande aiuto per debuttare nel migliore dei modi. Non è facile domare una monoposto che sprigiona più di 600 cavalli!”.

“Ho commesso un unico errore spegnendo il motore al via della prima manche, per cui ho accumulato un giro di ritardo rispetto agli altri, ma ho potuto conoscere la vettura e le gomme su pista asciutta, dato che le libere e le qualifiche si sono svolte con la pioggia. In Gara 2 sono migliorato molto, per cui non vedo l’ora di potere essere di nuovo in pista a Monza per crescere ancora”.

Saggiamente Binder mantiene i piedi per terra: “Per adesso vuoglio soltanto fare più esperienza possibile, scoprire di più su macchina, gomme e strategia. La strada è ancora lunga”.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Con Giancarlo Serenelli ancora fuori gioco per l’infortunio patito la scorsa settimana, la Lazarus ha confermato Rene Binder anche per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/gp2-050912-01.jpg Rene Binder insieme alla Lazarus anche a Monza