Paul Jackson, il team principal della iSport, campione in carica nella GP2, ha parlato al sito ufficiale della serie dei nuovi piloti, della GP2 Asia e dei propri obiettivi per il 2008. Secondo Jackson l'esperienza maturata nel corso dei tre anni di vita delle vetture della GP2 sarà un elemento importante per partire favoriti nella serie asiatica, che scatterà tra sole due settimane.

La serie sarà importante per raggiungere mercati in crescita ma non ancora terreno di conquista della GP2. Il problema dei nuovi circuiti è stato risolto con sofisticati programmi di simulazione, anche se Jackson è convinto che il grosso del lavoro vada fatto dai piloti, mentre il team, cementato da tre anni di lavoro su quelle vetture ed un affiatamento eccezionale, riuscirà a superare i problemi. Gli ingegneri della iSport sono effettivamente famosi nell'ambiente per la velocità di reazione in pista.

Jackson ha parlato inoltre dell'importante scelta compiuta con i piloti, con Bruno Senna e Karun Chandhok che saliranno in macchina sia nell'Asia che nella serie principale. In questo senso la serie invernale darà la possibilità ai drivers di amalgamarsi con il team di ingegneri e meccanici.

Per quanto riguarda le aspettative, come campione in carica la i-Sport punta in alto. Paul Jackson ha infatti dichiarato che desidera vincere ancora una volta il campionato, a cominciare dalla serie asiatica, e che se il team non dovesse lottare in tutti gli appuntamenti per il podio considererebbe la stagione estremamente deludente. Ha aggiunto che la feroce concorrenza non lo spaventa, sebbene rispetti profondamente le qualità degli avversari, e che in GP2 niente è facile.

La iSport ha vinto l'edizione 2007 della GP2 con Timo Glock, oggi pilota titolare della Toyota in Formula Uno.

Nella foto, Glock durante l'ultima gara del 2007, in cui ha conquistato il titolo

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Paul Jackson, il team principal della iSport, campione in carica nella GP2, ha parlato al sito ufficiale della serie dei […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/isport.jpg Paul Jackson: “La iSport pu