Nel momento più alto della propria carriera, dopo aver terminato la prima stagione in GP2 Main Series (con pole e 2° posto nell’ultimo round di Abu Dhabi) e aver partecipato ai test di Formula 1 con la McLaren, Oliver Turvey si trova a fronteggiare problemi di budget che potrebbero compromettere il suo cammmino agonistico.

Negli ultimi tre anni l’inglese è stato supportato dalla Racing Steps Foundation, organizzazione nata per sostenere i giovani talenti britannici del motorsport. La RSF adesso ha però ritirato il proprio appoggio economico, e Turvey dovrà freneticamente andare a caccia di sponsor già in vista di febbraio, quando scatterà la GP2 Asia. Una tappa fondamentale, perché vedrà già schierate le nuove vetture Dallara.

“La Racing Steps Foundation era soddisfatta dei miei risultati, ma non aveva i fondi per continuare a seguirmi. Tutti i team chiedono di portare sponsor o un contributo finanziario, e per il 2011 servono 1,9 milioni di sterline (circa 2,2 milioni di euro, ndr). È una cifra consistente, ma sono ottimista di poter trovare un accordo”, ha spiegato il 23enne di Penrith.

“La iSport sta lavorando sodo in tal senso, ma anche altre scuderie sono interessate a me. In ogni caso ritengo che la cosa migliore sia continuare ancora in GP2, con l’obiettivo di lottare per titolo. Quest’anno sono diventato più competitivo di gara in gara. Se dovesse andar bene, avrei poi buone opportunità di salire in F1”.

Quanto alle prove compiute con la McLaren, contribuendo anche al lavoro sui nuovi pneumatici Pirelli, Turvey ha commentato: “Fin da quando ero bambino sognavo di guidare per loro, ci sono riuscito dopo tanti anni di impegno”.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Nel momento più alto della propria carriera, dopo aver terminato la prima stagione in GP2 Main Series (con pole e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-221110-02.jpg Oliver Turvey a caccia di sponsor per essere al via della prossima stagione: “Sono ottimista”