È stata una delle voci che ha tenuto banco nel paddock di Valencia: dopo appena un anno e mezzo di attività, la Ocean Racing Technology sarebbe in vendita. Nata sulle ceneri della BCN Competicion, la compagine portoghese nel 2009 era stata protagonista di un campionato positivo, coronato dal successo di Alvaro Parente in Gara 1 a Spa-Francorchamps. In questa stagione le cose sembrano un po’ più complicate, pagando forse la scelta di puntare su due piloti debuttanti: Fabio Leimer (campione in F.Master) e Max Chilton (proveniente dalla British F3). Lo svizzero, in ogni caso, nel round inaugurale a Barcellona è riuscito a imporsi nella seconda manche.

Come prevedibile, non si è fatta comunque attendere la replica dei proprietari della squadra, Tiago Monteiro e Jose Guedes, con quest’ultimo interpellato dai colleghi di SportMotores. “Questi rumours sono completamente falsi, privi di alcun fondamento. La Ocean, anzi, ha ufficialmente inviato la propria richiesta iscrizione per le prossime tre edizioni della GP2 Series e della GP2 Asia Series”, ha dichiarato il lusitano, in relazione al nuovo processo di selezione dei team che terrà banco alla fine del 2010. “In appena un anno e mezzo abbiamo consolidato la nostra posizione in questa categoria, ottenendo risultati e attenzione che la vecchia BCN non aveva mai avuto”.

Non solo. La Ocean Racing Technology vuole espandere i propri programmi agonistici affacciandosi alla più piccola GP3, dove già aveva avanzato candidatura per essere una delle 10 formazioni concorrenti al via da quest’anno, venendo poi scartata. “Ci piacerebbe allargare il nostro raggio d’azione, ad esempio acquistando una squadra attualmente al via in GP3”, ha confermato Guedes.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È stata una delle voci che ha tenuto banco nel paddock di Valencia: dopo appena un anno e mezzo di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-010710-011.jpg Ocean Racing Technology in vendita? Il patron Jose Guedes smentisce e aggiunge: “Pensiamo anche alla GP3”