Per la seconda volta in questa stagione è Max Chilton a centrare la pole-position in GP2 Series: suo il miglior tempo nelle qualifiche di oggi pomeriggio a Monza, in cui l’inglese è riuscito a imporsi in 1:31.886, dando così seguito all’exploit nelle prove libere di questa mattina.

Un risultato senza dubbio di ottimo auspicio per l’alfiere del team Carlin, che partendo davanti a tutti a Budapest era poi riuscito a centrare una limpida vittoria in Gara 1. A dividere la prima fila con Chilton sarà Giedo van der Garde, battuto per soli 67 millesimi dopo essere rimasto a lungo in vetta.

Suo malgrado il britannico si è reso protagonista anche di un testacoda alla curva Parabolica, quando ormai il turno volgeva al termine. Un errore quasi “provvidenziale”, visto che le bandiere gialle esposte hanno costretto la concorrenza ad alzare il piede…

Nella lotta per la pole si è inserito pure un buon Johnny Cecotto, alla fine 3°. In realtà il venezuelano dovrà scattare domani solamente dall’ottava piazza, avendo rimediato a Spa-Francorchamps una penalità di cinque caselle per l’incidente di cui è stato ritenuto colpevole in Gara 2.

Guadagneranno perciò una posizione preziosa i nostri Luca Filippi (4°) e Davide Valsecchi (5°). Per il piemontese, subito velocissimo al rientro nella categoria cadetta dopo un anno, c’è un po’ di rammarico per aver perso la prima metà della sessione, fermato da alcuni problemi con la pedaliera.

Un po’ di traffico ha invece rallentato Valsecchi, che in ogni caso ha un’ottima carta da giocare per la Feature Race. Il suo rivale nella corsa al titolo, Luiz Razia, è solamente 12° sulla scia di una mattinata anonima. Il brasiliano (che nei minuti iniziali ha rischiato grosso alla Variante Ascari) dovrà inevitabilmente farsi largo tra gli avversari, anche se il circuito brianzolo non è certo problematico per i sorpassi.

Davanti a lui ci saranno inoltre Marcus Ericsson, Fabio Leimer, Fabio Onidi, Esteban Gutierrez, Felipe Nasr e Rio Haryanto, tutti vicinissimi; nello spazio di 1″ troviamo infatti i primi 18 concorrenti, e l’intero gruppo è contenuto in 1″8.

Nelle retrovie è interessante la 21° prestazione colta dall’austriaco René Binder, che solo sette giorni fa ha esordito in GP2 e non aveva mai guidato a Monza fino a oggi,

Classifica

01. Max Chilton – Carlin – 1:31.886
02. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 1:31.953
03. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 1:32.165
04. Luca Filippi – Scuderia Coloni – 1:32.208
05. Davide Valsecchi – DAMS – 1:32.216
06. Marcus Ericsson – iSport – 1:32.324
07. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1:32.388
08. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1:32.151
09. Esteban Gutierrez – Lotus GP – 1:32.396
10. Felipe Nasr – DAMS – 1:32.462
11. Rio Haryanto – Carlin – 1:32.471
12. Luiz Razia – Arden – 1:32.495
13. James Calado – Lotus GP – 1:32.622
14. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 1:32.625
15. Jolyon Palmer – iSport – 1:32.659
16. Stefano Coletti – Rapax – 1:32.675
17. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 1:32.769
18. Sergio Canamasas – Venezuela GP Lazarus – 1:32.772
19. Simon Trummer – Arden – 1:32.889
20. VIctor Guerin – Ocean Racing Technology – 1:32.911
21. Rene Binder – Venezuela GP Lazarus – 1:32.967
22. Stephane Richelmi – Trident Racing – 1:32.969
23. Julian Leal – Trident Racing – 1:32.989
24. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – 1:33.109
25. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 1:33.511
26. Ricardo Teixeira – Rapax – 1:33.719

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Per la seconda volta in questa stagione è Max Chilton a centrare la pole-position in GP2 Series: suo il miglior […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/gp2-070912-011.jpg Monza, Qualifiche: Chilton fa la pole… e un testacoda