Due profeti in patria per la GP2 Series a Monza: ieri il successo del rientrante Luca Filippi, oggi la replica dell’Inno di Mameli grazie a Davide Valsecchi. Il pilota lombardo, vincendo Gara 2 in maniera impeccabile (subito davanti a tutti alla prima curva, poi sempre in testa) potrebbe aver compiuto un passo decisivo nella lotta al titolo, sfruttando la battuta a vuoto del suo rivale Luiz Razia.

Il brasiliano, che partiva dall’ultima fila in seguito alla penalizzazione rimediata al termine di Gara 1, non è riuscito ad andare oltre la 16° posizione, senza quindi prendere alcun punto. Segnando anche il giro più veloce, adesso Valsecchi comanda in solitaria con 25 lunghezze di vantaggio su Razia, quando per l’ultima trasferta di Singapore ne rimangono in palio 48.

L’alfiere della DAMS è stato bravo a tenere sempre sotto controllo la minaccia di Fabio Leimer, che lo ha pressato praticamente dall’inizio alla fine. Lo svizzero non ha però mai avuto l’opportunità di compiere un vero attacco, cogliendo così la piazza d’onore davanti a un ottimo Jolyon Palmer.

Il britannico ha avuto la meglio nella bagarre con il compagno di squadra Marcus Ericsson (da replay il loro “lungo” in contemporanea alla Prima Variante…), poi battuto pure da Stefano Coletti. Il monegasco (4°) è stato lento nell’avviarsi dalla pole, ma ha dato battaglia resistendo all’ultimo giro in uno spettacolare corpo a corpo alla Variante Ascari con lo stesso Ericsson.

Lo svedese, in un finale molto acceso, è stato poi beffato anche da Johnny Cecotto e Max Chilton, rispettivamente quinto e sesto. Julian Leal (dopo essere quasi decollato saltando un dissuasore alla Roggia) chiude la zona punti, sfiorata pure da Giedo van der Garde, 24° sullo schieramento.

Sfortunato questa volta Filippi (22°), che ha danneggiato nelle fasi di apertura l’ala anteriore. Pur provando a proseguire, il piemontese ha poi effettuato la sosta ai box per sostituire musetto e gomme, non senza qualche intoppo. Fuori per incidente Fabio Onidi, che in fondo al rettifilo principale ha letteralmente travolto Nigel Melker. Esteban Gutierrez, invece, si è insabbiato alla Parabolica.

La stagione 2012 della GP2 si concluderà fra due settimane con l’inedita tappa sotto i riflettori di Singapore.

Classifica

01. Davide Valsecchi – DAMS – 21 giri
02. Fabio Leimer – Racing Engineering – +0.4
03. Jolyon Palmer – iSport – +7.8
04. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – +10.7
05. Johnny Cecotto – Barwa Addax – +10.9
06. Max Chilton – Carlin – +11.4
07. Marcus Ericsson – iSport – +11.6
08. Julian Leal – Trident Racing – +12.6
09. Stephane Richelmi – Trident Racing – +13.3
10. Giedo van der Garde – Caterham Racing – +14.5
11. Sergio Canamasas – Venezuela GP Lazarus – +15.0
12. Rio Haryanto – Carlin – +15.7
13. Rene Binder – Venezuela GP Lazarus – +15.9
14. James Calado – Lotus GP – +16.6
15. Nathanael Berthon – Racing Engineering – +20.1
16. Luiz Razia – Arden – +20.4
17. Simon Trummer – Arden – +25.4
18. Ricardo Teixeira – Rapax – +29.0
19. Jake Rosenzweig – Barwa Addax – +30.2
20. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – +34.0
21. Felipe Nasr – DAMS – +1:14.0
22. Luca Filippi – Scuderia Coloni – +1:26.2

Ritirati

23. Esteban Gutierrez – Lotus GP – 1 giro
24. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 1 giro
25. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1 giro
26. Victor Guerin – Ocean Racing Technology – 1 giro

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Due profeti in patria per la GP2 Series a Monza: ieri il successo del rientrante Luca Filippi, oggi la replica […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/gp2-090912-01.jpg Monza, Gara 2: Con Valsecchi altro trionfo italiano