Il belga del team ART conquista senza troppe difficoltà la vittoria mantenendo sotto controllo Artur Pic. Jolyon Palmer si scatena e rimonta dalla 27esima all’ottava piazza! Ritirato Marciello

Stoffel Vandoorne conquista la terza vittoria stagionale al termine di una Gara 1 condotta in testa dal primo all’ultimo giro senza alcuna sbavatura. Partito alla grande dalla pole position, il talento belga del team ART non ha avuto problemi nel mantenere un margine di sicurezza sull’inseguitore Arthur Pic (Campos GP), avvicinatosi sensibilmente solo nel finale di gara.

Chiude terzo un Mitch Evans (Russian Time) sempre piu’ costante, raggiunto qui a Monza dal manager nonche’ connazionale, Mark Webber. Stephane Richelmi (DAMS) e un sorprendente Andre Negrao (Arden) chiudono la top five.

Deludente la prestazione di Felipe Nasr. Il pilota brasiliano del team Carlin era atteso in grande spolvero quest’oggi, vista la posizione in fondo allo schieramento del rivale in classifica, Jolyon Palmer (DAMS).

L’atteso attacco del solitamente aggressivo terzo pilota Williams non e’ però arrivato così, mentre Nasr perdeva posizioni dopo una sosta ai box problematica (6° al tragurado), Palmer risaliva furiosamente dalla 26° esima posizione di partenza per terminare addirittura in 8°, superando nel finale Stefano Coletti (Racing Engineering).

Una condotta di gara semplicemente magistrale per il pilota DAMS che, in virtu’ dell’inversione in griglia dei primi 8 piloti di gara 1, partirà dal palo nella caotica Sprint Race di domani. Un risultato che vale quanto una vittoria.

Gara da dimenticare per il nostro Raffaele Marciello (Racing Engineering), nuovamente rallentato in partenza da problemi in fase di stacco frizione. Precipitato nella pancia del gruppo, Lello e’ stato poi costretto a finire nella sabbia della via di fuga in corrispondenza della prima Variante per evitare il testacoda di Takuya Izawa (ART), toccato dalla Arden di Rene Binder in uscita.

Classifica – Gara 1 

1 Stoffel Vandoorne ART Grand Prix 48m02.203s
2 Arthur Pic Campos Racing 0.673s
3 Mitchell Evans RT RUSSIAN TIME 4.102s
4 Stephane Richelmi DAMS 9.502s
5 Andre Negrao Arden International 11.140s
6 Luiz Felipe Nasr Carlin 11.605s
7 Marco Sorensen MP Motorsport 14.458s
8 Jolyon Palmer DAMS 15.049s
9 Stefano Coletti Racing Engineering 16.704s
10 Johnny Cecotto Jr. Trident 17.164s
11 Adrian Quaife-Hobbs Rapax 25.885s
12 Jon Lancaster Hilmer Motorsport 29.125s
13 Nathanael Berthon Venezuela GP Lazarus 29.928s
14 Julian Leal Carlin 44.529s
15 Sergio Campana Venezuela GP Lazarus 49.032s
16 Rio Haryanto EQ8 Caterham Racing 57.081s
17 Pierre Gasly EQ8 Caterham Racing 57.868s
18 Sergio Canamasas Trident 1m03.139s
19 Simon Trummer Rapax 1m10.746s
20 Rene Binder Arden International 1m13.478s
21 Artem Markelov RT RUSSIAN TIME + 1 giro

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il belga del team ART conquista senza troppe difficoltà la vittoria mantenendo sotto controllo Artur Pic. Jolyon Palmer si scatena e rimonta dalla 27esima all’ottava piazza! Ritirato Marciello

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/1410015683.jpg Monza, Gara 1: Vandoorne trionfa su Pic! Grande rimonta di Palmer, 8°