È un momento estremamente delicato per Mikhail Aleshin, il cui programma in GP2 rischia di subire un improvviso stop per mancanza di budget. Dopo il titolo conseguito in F.Renault 3.5, il pilota russo è rimasto legato al team Carlin per debuttare nella categoria cadetta, ma i risultati nella Asia Series appena conclusa non sono stati all’altezza delle aspettative: un fattore che ha reso ancora più delicata la sua posizione, nonostante un contratto siglato per l’intero anno.

A confermare le difficoltà finanziarie del 23enne moscovita è stato Sergey Yakovenko, direttore esecutivo dela BW Communications, la compagnia che rappresenta gli interessi commerciali di Aleshin: “Attualmente, in Russia, i corridori professionisti si posono contare sulle dita di una mano… ce ne sono cinque o sei. Metà di questi ha problemi economici, compreso Mikhail. La sua situazione è diventata paradossale. Proprio ora che si è affermato a livello internazionale, tutto potrebbe svanire”.

Anche il diretto interessato non ha nascosto una certa dose di pessimismo: “Non ho molta fiducia per il proseguimento dell’anno. L’automobilismo è uno sport dove l’appoggio degli sponsor è fondamentale. Senza di loro per me si fa difficile, pur avendo già dimostrato il mio potenziale. Sto attendendo sviluppi positivi”.

Al momento è addirittura da valutare la presenza ai prossimi test collettivi di Silverstone, in programma il 5 e 6 aprile: “Non è ancora chiaro se sarò in pista, è in dubbio la mia partecipazione alla GP2”.

Sarebbe un vero peccato.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È un momento estremamente delicato per Mikhail Aleshin, il cui programma in GP2 rischia di subire un improvviso stop per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-310311-01.jpg Mikhail Aleshin potrebbe rimanere a piedi per problemi di budget