Mika Maki decide di riprovarci in F3 Euro Series dopo aver mostrato ben poco alla guida della Dallara del team Arden durante l’evento inaugurale della Gp2 Asia, che si è disputato a Shanghai. Il 20enne finlandese, uomo Red Bull, prima di questa breve esperienza asiatica, ha trascorso una discreta stagione nel campionato F3 Euro Series, giungendo più volte a podio ma chiudendo la generale in quinta posizione.

E pensare che il 2008 ha rappresentato il debutto tra i grandi del giovane Maki, che, colto dalla smania di proseguire dritto verso la gloria, non ci pensò su a sottoscrivere il contratto che lo avrebbe legato ad Arden per l’intera stagione asiatica. Ma, visto l’insuccesso in Cina, la decisione di restare a correre con le F3 è da definire concreta, che potrebbe rivelarsi a suo favore in futuro. “Il solo obiettivo possibile in futuro sarà il titolo, lo è sempre stato. Farò del mio meglio in questa preparazione per dimostrare il mio reale talento”, ha cosi affermato Maki, che ha corso quest’anno in F3 con Mucke Motorsport, ma non ha ancora deciso di rivelare il nome del prossimo team che dovrà svezzarlo, in pronta consegna per un ritorno più fortunato in Gp2.

Le voci si susseguono e molto probabilmente si parla di un suo passaggio in Volkswagen, come del resto anche gli altri giovani seguiti dalla Red Bull. A sostituire il finlandese in Arden sarà Renger van der Zande, che potrà dimostrare le sue doti in un circuito abbastanza difficile come quello di Dubai, sede del prossimo appuntamento stagionale che si terrà nel primo weekend di Dicembre. Dunque, l’olandese resterà per l’intera stagione asiatica. Una chance irripetibile per l’ex rivale di Maki, mentre per il finlandese il sogno è rimandato al 2010.

Nella foto, Mika Maki al volante della Dallara F3

Stefano Chinappi


Stop&Go Communcation

Mika Maki decide di riprovarci in F3 Euro Series dopo aver mostrato ben poco alla guida della Dallara del team […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/000_Maki1.jpg Mika Maki resta in F3! In Arden subentra l’ex Prema Renger Van der Zande