In vista dell’appuntamento dell’11 luglio, alcuni piloti di GP2 Series stanno già cogliendo l’occasione di fare conoscenza con il rinnovato tracciato di Silverstone, che da quest’anno adotterà l’inedita configurazione “Arena” nel week-end del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1, più lunga di circa 760 metri rispetto a quella tradizionale.

Questo layout (che non include più le curve Bridge e Priory) sarà inaugurato proprio nell’imminente fine settimana con i round concomitanti del Mondiale GT1 e della British F3. Nella terza serie d’Oltremanica vedremo al via anche una guest star quale Luiz Razia, al volante di una vecchia Dallara Mugen schierata dal team West Tec nella National Class.

Il brasiliano della Rapax (nonchè collaudatore della Virgin F1) ha l’obiettivo di fare conoscenza diretta delle modifiche apportate al percorso, come ha spiegato John Miller, responsabile della squadra inglese. “Anche se insieme abbiamo stilato un programma di prove, questa dovrebbe essere la prima e unica apparizione in gara”.

Razia non è stato in ogni caso l’unico driver della categoria cadetta a sfruttare il panorama della British F3 per familiarizzare con la nuova versione di Silverstone. Lo scorso 21 aprile, nei test collettivi andati in scena sulla pista del Northamptonshire, si sono visti infatti anche Marcus Ericsson e Christian Vietoris, pure loro in azione con West-Tec.

Insieme a loro c’era il bulgaro Vladimir Arabadzhiev, che aveva raggiunto un accordo con il Performance Racing per saggiare una monoposto motorizzata Volkswagen. Del terzetto il più veloce di tutti è stato Ericsson, grazie al crono di 1:55.965.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

In vista dell’appuntamento dell’11 luglio, alcuni piloti di GP2 Series stanno già cogliendo l’occasione di fare conoscenza con il rinnovato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-290410-01.jpg Luiz Razia in questo week-end al via della British F3 per conoscere il rinnovato tracciato di Silverstone