Si sono conclusi sul circuito di Barcellona gli ultimi test collettivi della lunga stagione agonistica 2011 della GP2 Series. Le due giornate di prove hanno confermato i positivi riscontri dei precedenti test di Jerez, premiando il lavoro programmato e realizzato dallo staff tecnico della squadra. Nel primo giorno di test Trident Racing è scesa in pista con Josef Kral e Stephane Richelmi. Il pilota monegasco ha proseguito le prove anche nella seconda giornata, mentre Kral ha ceduto la seconda monoposto a Sam Bird.

Il piano di lavoro della squadra è stato mirato soprattutto ad ottenere riscontri nelle simulazioni di gara, e le monoposto hanno girato con un importante carico di carburante per valutarne il comportamento. Nelle prima sessione del giorno conclusivo dei test, Bird ha cercato ed ottenuto la prestazione velocistica, a conferma del buon lavoro svolto anche con la monoposto in versione ‘qualifica’.

Trident Racing tornerà in pista dall’11 al 13 novembre sul circuito di Abu Dhabi per un appuntamento non valido per alcun campionato che farà da contorno al Gran Premio di Formula 1.

Stephane Richelmi: “E’ stato un test dove abbiamo effettuato una grande mole di lavoro. Ho coperto un numero di giri molto elevato, un aspetto per me decisamente importante visto che dopo la gara di Monza avevo bisogno di proseguire la mia conoscenza della monoposto GP2. Questa pista mi ha consentito per la prima volta di girare con un notevole carico aerodinamico, e giro dopo giro il mio feeling è stato sempre migliore. Mi è servito anche il riferimento cronometrico di Bird, che è stato un’ottima guida. Non sono stato molto contento del mio giro più veloce, ma so dove ho sbagliato e sono convinto che migliorerò progressivamente nei prossimi appuntamenti”.

Sam Bird: “Come nei test di Jerez, anche qui a Barcellona ho terminato le prove con molta soddisfazione. Il lavoro fatto con lo staff tecnico credo sia stato notevole, sia per la quantità che per i riscontri ottenuti. Abbiamo migliorato la macchina, come dimostrano i tempi sul giro, con anche un pizzico di rammarico perché credo che senza la bandiera rossa arrivata mentre ero in pista con gomme nuove avremmo potuto lasciare Barcellona con il miglior tempo. Ma non è certo un grande problema, visto che i riscontri che ci aspettavamo in questi test sono comunque arrivati”.

Josef Kral: “La mia giornata di test è iniziata in modo ottimo, e nel primo ‘run’ la sensazione di bilanciamento della monoposto è stata ottima,. Mi aspettavo di completare un giorno di test nelle primissime posizioni, ma quando abbiamo montato il secondo set di pneumatici, il comportamento della vettura è cambiato drasticamente e le indicazioni che abbiamo ricavato sono state opposte rispetto ai riscontri del mattino. Credo che possa essere stata una combinazione tra gomme e variazione delle condizioni della pista, che nel corso del pomeriggio tende a cambiare molto con l’innalzamento della temperatura”.


Stop&Go Communcation

Si sono conclusi sul circuito di Barcellona gli ultimi test collettivi della lunga stagione agonistica 2011 della GP2 Series. Le […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/gp2-211011-02.jpg L’opinione di Richelmi, Kral e Bird ‘a caldo’ sui test di Barcellona con Trident