Livrea nero-oro, ma non solo: da adesso la Lotus ART, la squadra più vincente nella storia di GP2 e GP3 Series, diventa ufficialmente “Lotus GP”, proseguendo sotto un nuovo marchio l’avventura agonistica. La ART Grand Prix intensifica ancora di più, quindi, la partnership con il costruttore britannico, iniziata lo scorso anno e già battezzata da ottimi risultati.

“Sono felice ed orgoglioso di dare questa nuova spinta al nostro progetto, e di avere la fiducia di una casa prestigiosa come la Lotus, il cui palmares è conosciuto in tutto il mondo”, ha dichiarato il co-titolare Frederic Vasseur. “Sono davvero contento per le prospettive tecniche e sportive che questa collaborazione offre alla nostra squadra”.

Claudio Berro, direttore sportivo del Group Lotus, ha spiegato: “Questa partnership va ben oltre un accordo sul nome del team, che è soltanto la punta dell’iceberg. Ad esempio, le vetture stradali della Lotus come Elise ed Evora beneficeranno direttamente dell’impatto degli sviluppi in pista e in fabbrica”.

Alcuni ingegneri di Lotus Engineering, inoltre, potrebbero rafforzare lo staff tecnico della scuderia transalpina.


Stop&Go Communcation

Livrea nero-oro, ma non solo: da adesso la Lotus ART, la squadra più vincente nella storia di GP2 e GP3 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/gp2-100112-01.jpg La Lotus ART diventa Lotus GP: una collaborazione oltre la pista