Dopo l’ottimo ritorno nel round finale della stagione ad Abu Dhabi, a cinque mesi dallo spaventoso incidente di Valencia, Josef Kral ha avuto l’opportunità di partecipare ai test di Formula 1 riservati ai rookies, guidando la monoposto della Hispania. Un’esperienza che il pilota ceco inserisce ovviamente tra gli “highlights” della carriera: “Ho realizzato un sogno che avevo sin da bambino, è stato incredibile”, ha commentato in un incontro con i giornalisti del suo paese.

“Alla fine ho coperto la distanza di un Gran Premio senza problemi. La F1 è più semplice sotto certi aspetti di una GP2, ma è anche molto più impegnativa a livello fisico. Ho avuto soltanto qualche difficoltà con le misure dell’abitacolo, adatto per una statura più bassa, ma non è stato nulla di insormontabile”.

Nel 2011 l’intenzione è quella di proseguire nella categoria cadetta. “Non abbiamo certo fretta di debuttare in Formula 1. Per esempio, non vorremmo mai essere al via per una sola gara o rischiare di restare fuori dal giro dopo un solo anno”, ha spiegato il manager di Kral, Peter Najman. “Bisogna fare in modo che Josef possa avere modo di dimostrare le proprie capacità”.

“Per me questa non è stata la migliore annata… Nell’incidente di Valencia ho rimediato un infortunio alla schiena che mi ha costretto a rimanere fermo a lungo. Il mio rientro è comunque andato ben al di là delle mie aspettative, con un ottavo e un quinto posto”, racconta il 20enne di Dvur.

Nelle successive prove collettive, tenutesi sempre sul circuito di Yas Marina, Kral ha guidato per Barwa Addax, Arden e iSport, valutando quale potrebbe essere la migliore destinazione futura. Sembra quasi certo infatti l’addio alla Super Nova. “Spero di trovare un accordo il prima possibile”, ha sottolineato. “Ho già ricevuto varie offerte, ma do la priorità alle squadre con cui sono già sceso in pista. Con l’arrivo della nuova macchina scegliere sarà una specie di lotteria, e per questo prepareremo una analisi dettagliata di tutte le alternative”.

Quanto ai prossimi obiettivi, Kral ha concluso: “Cerco di rimanere con i piedi per terra, ma punto a un risultato importante”.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo l’ottimo ritorno nel round finale della stagione ad Abu Dhabi, a cinque mesi dallo spaventoso incidente di Valencia, Josef […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-081210-01.jpg Josef Kral valuta la migliore destinazione per puntare in alto nel 2011