Pioggia battente per le qualifiche della GP2 Series a Hockenheim, e pole a Giedo van der Garde: il pilota olandese ha messo a segno il crono di 1:44.022 nel momento decisivo, senza che nessuno potesse più superarlo quando l’acquazzone si è fatto più intenso dopo i primi minuti di relativa tregua.

L’alfiere della Caterham festeggia così la seconda pole-position stagionale e quattro punti extra per la classifica generale, dopo aver preceduto per appena 12 millesimi il rookie James Calado, alla prima apparizione della carriera su questo tracciato. L’inglese di casa Lotus dovrà però scontare una penalità di 10 posti sulla griglia di Gara 1, rimediata nel precedente round di Silverstone.

Distanze abissali per il resto del gruppo, con Fabio Leimer terzo a nove decimi e con il “jolly” giocato nella sua uscita di pista alla curva Sachs, in cui è riuscito a non insabbiarsi. Dopo le sorprendenti prestazioni in Gran Bretagna, Nigel Melker si conferma abilissimo sul bagnato chiudendo al 4° posto davanti ai due italiani Fabio Onidi e Davide Valsecchi.

Per il lombardo della DAMS è tutto sommato un risultato da non disprezzare, visto che il diretto antagonista Luiz Razia non è andato oltre il 10° tempo, preceduto da Felipe Nasr, Victor Guerin e Esteban Gutierrez. Pure il messicano, come Calado, sarà tuttavia arretrato di 10 caselle sullo schieramento, facendo sì che Razia possa in realtà partire ottavo.

In chiusura la pista ha dato l’impressione di asciugarsi leggermente, come dimostrato da alcuni miglioramenti negli intermedi, ma era ormai troppo tardi per assistere a modifiche significative delle posizioni.

Porta quindi a casa una ottima 13° piazza il debuttante Sergio Canamasas, unico alfiere della Lazarus in azione. I meccanici della compagine italo-venezuelana non hanno potuto infatti completare in tempo utile l’assemblaggio della monoposto di Giancarlo Serenelli, protagonista di un violento incidente nelle prove libere di questa mattina.

Toccata contro le barriere anche per Rodolfo Gonzalez (24°).

Classifica

01. Giedo van der Garde – Caterham Racing – 1:44.022
02. James Calado – Lotus GP – 1:44.034
03. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1:44.944
04. Nigel Melker – Ocean Racing Technology – 1:45.063
05. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1:45.129
06. Davide Valsecchi – DAMS – 1:45.152
07. Felipe Nasr – DAMS – 1:45.420
08. Victor Guerin – Ocean Racing Technology – 1:45.516
09. Esteban Gutierrez – Lotus GP – 1:45.613
10. Luiz Razia – Arden – 1:45.636
11. Max Chilton – Carlin – 1:45.760
12. Tom Dillmann – Rapax – 1:45.763
13. Sergio Canamasas – Venezuela GP Lazarus – 1:45.821
14. Marcus Ericsson – iSport – 1:45.870
15. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 1:45.907
16. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 1:45.917
17. Simon Trummer – Arden – 1:45.939
18. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 1:46.103
19. Rio Haryanto – Carlin – 1:46.394
20. Josef Kral – Barwa Addax – 1:46.637
21. Jolyon Palmer – iSport – 1:46.651
22. Stephane Richelmi – Trident Racing – 1:46.849
23. Julian Leal – Trident Racing – 1:47.332
24. Rodolfo Gonzalez – Caterham Racing – 1:49.546
25. Ricardo Teixeira – Rapax – 1:52.356
26. Giancarlo Serenelli – Venezuela GP Lazarus

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Pioggia battente per le qualifiche della GP2 Series a Hockenheim, e pole a Giedo van der Garde: il pilota olandese […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/gp2-200712-02.jpg Hockenheim, Qualifiche: Pole prima del diluvio per van der Garde