Dopo due anni, seguendo l’alternanza nel calendario della Formula 1 con il Nurburgring, Hockenheim torna ad accogliere la GP2 Series in questo fine settimana. La stagione 2010 ha varcato la fatidica boa di metà cammino, affrontando il sesto dei dieci appuntamenti previsti: ci approcciamo ad un momento chiave, in quella che è forse l’ultima chance di rientrare nel ristretto gruppo dei candidati alla conquista del titolo. Difficile comunque analizzare la situazione a fronte di un Pastor Maldonado così dirompendente.

Dopo la trasferta di Silverstone, in cui per la terza volta consecutiva ha ottenuto la vittoria nella gara del sabato pomeriggio, il venezuelano guida la classifica con ben 19 punti di vantaggio nei confronti di Dani Clos. Per assurdo, l’alfiere del Rapax Team potrebbe guardare i colleghi in televisione ed avere ancora altissime probabilità di trovarsi al comando della graduatoria.

In Germania, quindi, Maldonado potrebbe riuscire persino a concretizzare l’allungo decisivo. A cercare di impediglierlo (anche a vantaggio dello spettacolo, con il titolo che “rischia” di venire assegnato in anticipo…) ci sarà innanzitutto il già citato Clos, ma anche Jules Bianchi, apparso in costante progresso. Il francese della Ferrari Driver Academy proprio sul tracciato teutonico si è congedato nel 2009 dalla trionfale marcia nella F3 Euro Series, i cui ex protagonisti potranno perciò sfruttare l’ottima conoscenza della pista.

Fra questi, ovviamente, non può mancare Christian Vietoris, unico tedesco al via e sulla carta possibile sorpresa dell’evento. Sergio Perez e Giedo van der Garde, coppia della Barwa Addax, cercheranno anch’essi di battagliare al vertice per non perdere il treno buono, mentre vorranno riscattarsi dalle recenti vicissitudini Sam Bird, Luiz Razia e il nostro Davide Valsecchi. Senza dimenticare i rookies Charles Pic e Oliver Turvey.

Mentre gli italiani iscritti sono ancora tre, con Giacomo Ricci e il confermato Luca Filippi (sostituto di Josed Kral alla Super Nova), lo schieramento torna ad annoverare un vero e proprio pezzo da 90: Romain Grosjean. Il francese rientra nella categoria cadetta a quasi 12 mesi dal suo “addio”, quando rispose sì alla chiamata della Renault per debuttare in Formula 1 al posto di Nelson Piquet Jr.

Con 7 Gran Premi disputati nella categoria regina, il transalpino si presenta in qualità di volto più blasonato del lotto, vantando inoltre il successo nella prima edizione della Asia Series. Grosjean, quest’anno impegnato inoltre nel Mondiale GT1 e in Auto GP, arriva per sostituire una-tantum il belga Jerome D’Ambrosio: la DAMS è  motivata a comprendere cosa non vada nelle prestazioni del belga. Una situazione assolutamente da tenere d’occhio pure in vista di possibili sviluppi futuri.

Il programma del week-end

Venerdì 23 luglio
11:55 – Libere
15:55 – Qualifiche

Sabato 24 luglio
15:40 – Gara 1 (38 giri)

Domenica 25 luglio
10:35 – Gara 2 (27 giri)

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dopo due anni, seguendo l’alternanza nel calendario della Formula 1 con il Nurburgring, Hockenheim torna ad accogliere la GP2 Series […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-220710-011.jpg Hockenheim, Preview: Si torna qui dopo due anni, tutti contro Maldonado per fermare la sua fuga. Rientra Grosjean