La kermesse della GP2 Series sbarca a Montecarlo, patria di yatch, roulette e giochi d’azzardo. Jolyon Palmer e Stefan Richelmi giocano bene le proprie carte, conquistando con merito l’onore delle cronache in feature e sprint race.

UP – Un weekend assolutamente positivo per il leader del mondiale, Jolyon Palmer. Splendido poleman del giovedì, il pilota inglese ha rischiato di complicarsi la vita pattinando eccessivamente al via della gara 1, permettendo così
al ritrovato Mitch Evans (Russian Time) un tentativo di fuga. Il pilota DAMS non ha pero’ perso la calma, ricucendo giro dopo giro il gap con il pilota russo, sopravanzandolo poi di forza e pelo alla Sainte Devote, involandosi verso il successo.
Partito ottavo in gara 2, Palmer non ha potuto fare miracoli nel caotico traffico del Principato, chiudendo in settima piazza.

Altro protagonista al top e’ stato Stephane Richelmi. La frustrazione accumulata nel corso delle qualifiche, condizionate in negativo dal tanto traffico incontrato in pista, in un colpo di spugna sono state cancellate al via di gara 2, con il pilota DAMS partito in pole in virtu’ dell’inversione dei primi 8 classificati della sprint race. Una gara 2 portata brillantemente a casa dal pilota monegasco (idolo locale) nonostante la continua pressione imposta da uno straordinario Sergio Canamasas (Trident), protagonista indiscusso del weekend monegasco con la quinta e la grande seconda posizione conquistate tra venerdì e sabato.

Un fulmine di guerra in qualifica Rio Haryanto (Caterham), purtroppo retrocesso di tre posizioni (dalla seconda conquistata) per aver ostacolato Stephane Richelmi nel corso dell’ultimo attacco al tempo. Il pilota indonesiano e’ riuscito comunque a riscattarsi, conquistando un meritato podio in gara 2.

Nuovamente concreto Johonny Cecotto Jr, piazzatosi in top five in entrambe le gare (da segnalare la grande difesa su Arthur Pic in sprint race). Ed e’ ormai una costante tra i protagonisti in positivo Arthur Pic (Campos), confermatosi vero e proprio animale da gara con un doppio piazzamento ad un passo dalla top five. Ha invece concretizzato meno di quanto avrebbe meritato Stefano Coletti (Racing Engineering), protagonista di un’incredibile serie di sorpassi a fil di muro nelle fasi finali di gara 1. Una progressione impressionante su gomma super-soft, terminata nella peggiore delle maniere per un contatto del tutto evitabile con Simon Trummer, prossimo alla sosta box.

 

DOWN – Protagonista in negativo del weekend monegasco e’ Rene Binder. Il pilota del team Arden e’ stato infatti coinvolto in una lunga serie incidenti ed episodi da moviola, il piu’ clamoroso dei quali ha visto coinvolto l’incolpevole compagno di casacca, Andre Negrao, spedito in testacoda al tornantino Loews causando l’esposizione della bandiera rossa.

Artem Markelov (Russian Time) non si smentisce: lentissimo in qualifica e k.o per incidente in entrambe le gare, con una violenta uscita a muro alla Sainte Devote in sprint race. Per il giovanissimo pilota russo forse un passo piu’ lungo della gamba quello dello sbarco in Gp2 series.

Inesistente Alexander Rossi (Caterham), sprofondato nell’anonimato del centro gruppo dopo una discreta qualifica. Il pilota americano si e’ dimostrato decisamente meno performante del compagno Rio Haryanto per tutto l’arco del weekend, e non e’ la prima volta. 

Altrettanto negativa la prestazione di Julian Leal, lontano parente del pilota da podio visto all’opera in Bahrain. Il pilota Carlin e’ stato tra l’altro protagonista di un grossolano errore di valutazione in gara 1, finendo a muro all’uscita della chicane dopo un attacco fuori misura portato ai danni del nostro Raffaele Marciello. Continua il calvario Hilmer Motorsport: Daniel Abt ci prova in qualifica, ma viene presto inglobato dal gruppo in gara, mentre Facu Regalia rimane un oggetto misterioso vista la sua scarsa presenza nelle classifiche di fine corsa.

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Jolyon Palmer e Stephane Richelmi pongono il sigillo DAMS sulla tre giorni di Monaco. Chi sale e chi scende nel weekend piu’ glamour del mondiale.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/bss-upanddown-270514-01.jpg GP2 Series – Round 3, Montecarlo