Tra le dune del Sakhir, in Bahrain, Mitch Evans riporta il team Russian Time al top dopo la conquista del titolo costruttori 2013 e i gravi problemi a livello dirigenziale e tecnico sofferti durante l’inverno.

Il 19enne pilota neozelandese si e’ portato in testa  a circa trenta minuti dal termine della sessione di apertura con il crono di 1’42”062, ottenuto su gomme a mescola dura. Complice una pista ancora sporca e poco gommata, i riferimenti record imposti nel corso della tre giorni di test precedente restano ancora lontani.

Seconda piazza per il brillante rookie Stoffel Vandoorne, nuova scommessa del team ART Grand Prix. Reduce da uno straordinario campionato Formula Renault 3.5, il pilota belga ha riconfermato il proprio talento piazzandosi subito alle spalle del leader Evans in 1’42”124.

Straordinaria prova di debutto per il nostro Raffaele Marciello, terzo in 1’42”269 a soli due decimi dalla prima posizione di Mitch Evans. Grande soddisfazione per Lello e per il team Racing Engineering, chiamato a difendere il titolo piloti 2013 conquistato da Fabio Leimer, migrato in WEC. Un Raffaele Marciello apparso veloce e brillante ad ogni sua uscita, già candidato ad un ruolo di grande protagonista per le qualifiche di questa sera.

Completano la top five Daniel Abt del team Hilmer Motorsport e Stephane Richelmi del team DAMS.

Sono invece mancati all’appello  protagonisti attesi come Jolyon Palmer e Felipe Nasr. Il pilota britannico del team DAMS, reduce da un grande pre-stagione, si deve accontentare dell’ottava piazza provvisoria, mentre il pilota brasiliano non e’ riuscito a trovare il giusto assetto per la propria monoposto, terminando in sedicesima posizione.

Sessione interrotta a due minuti dal termine per un guasto meccanico occorso sulla vettura MP Motorsport di Daniel De Jong, costretto a parcheggiare la propria monoposto all’esterno della curva 1.

L’appuntamento con le qualifiche ufficiali e’ fissato per questa sera alle ore 19.00 italiane, sotto i riflettori dell’inedita cornice notturna del Sakhir.

Prove Libere 1 – tempi di sessione

1. Mitch Evans – RT Russian Time – 1’42″062
2. Stoffel Vandoorne – ART Grand Prix – 1’42″124
3. Raffaele Marciello – Racing Engineering – 1’42″269
4. Daniel Abt – Hilmer Motorsport – 1’42″319
5. Stephane Richelmi – DAMS – 1’42″373
6. Rio Haryanto – Caterham – 1’42″388
7. Andre Negrao – Arden – 1’42″507
8. Jolyon Palmer – DAMS – 1’42″533
9. Simon Trummer – Rapax – 1’42″553
10. Conor Daly – Lazarus – 1’42″574
11. Takuya Izawa – ART Grand Prix – 1’42″606
12. Stefano Coletti – Racing Engineering – 1’42″607
13. Arthur Pic – Campos – 1’42″629
14. Daniel De Jong – MP Motorsport – 1’42″653
15. Julian Leal – Carlin – 1’42″664
16. Felipe Nasr – Carlin – 1’42″707
17. Alexander Rossi – Caterham – 1’42″959
18. Johnny Cecotto Jr – Trident – 1’42″984
19. Adrian Quaife-Hobbs – Rapax – 1’42″997
20. Rene Binder – Arden – 1’43″071
21. Jon Lancaster – MP Motorsport – 1’43″076
22. Nathanael Berthon – Lazarus – 1’43″307
23. Facundo Regalia – Hilmer Motorsport – 1’43″547
24. Artem Markelov – RT Russian Time – 1’43″815
25. Axcil Jefferies – Trident – 1’43″842
26. Kimiya Sato – Campos – 1’44″243

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota neozelandese del team Russian Time e’ il piu’ veloce in mattinata, davanti a Stoffel Vandoorne. Grande debutto per Raffaele Marciello, terzo

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/G7C0688.jpg Sakhir, Libere: Mitch Evans al top, Marciello terzo!