Rivali in GP2 e rivali per la caccia al secondo sedile della Marussia Virgin Racing. Jerome D’Ambrosio è riuscito a spuntarla nella contesa assicurandosi il debutto in Formula 1 nel 2011, a discapito di Giedo van der Garde. Il pilota olandese non ha però abbandonato le speranze di trovare posto nella categoria regina, come ha dichiarato a GPUpdate: “Non ci arrendiamo, ci stiamo ancora lavorando su”.

Anche il suo manager Jan-Paul ten Hoppen, intervistato dai colleghi di F1Today, ha confermato questa linea di pensiero. “Tutti possono rendersi conto che rimane ancora qualche sedile disponibile, ed è ciò che stiamo cercando di ottenere. Inizialmente abbiamo discusso con quattro scuderie a cominciare dalla Williams, attraverso uno sponsor comune. Poi siamo stati in contatto con Lotus, Force India e Virgin”.

Se l’obiettivo fallisse, van der Garde disputerà una terza stagione in GP2 Series. “È il piano B”, ha spiegato ten Hoppen, “e in questo caso Giedo punterebbe al titolo. C’è ad esempio la possibilità di una partnership con il Team AirAsia”.

Una rivelazione importante. La neonata compagine anglo-malese è infatti diretta emanazione del Team Lotus di F1, che come noto nel 2011 ha intenzione di attingere dal suo junior team per la scelta dei suoi collaudatori. Per van der Garde sarebbe una possibilità alternativa di entrare nel massimo campionato autombolistico, anche se dalla porta sul retro.

Tra il 2006 e il 2007 il driver dei Paesi Bassi aveva già ricoperto questo ruolo per Super Aguri e per la stessa Force India.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Rivali in GP2 e rivali per la caccia al secondo sedile della Marussia Virgin Racing. Jerome D’Ambrosio è riuscito a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-221210-01.jpg Giedo van der Garde spera ancora nella F1, ma potrebbe accasarsi al Team AirAsia