La scorsa settimana, sul tracciato di Monza, si è svolta una due-giorni di test privati organizzata dallo staff tecnico della GP2 Series e della Pirelli, per proseguire lo sviluppo dei pneumatici anche durante la pausa estiva del campionato.

Al volante della monoposto è tornato Ben Hanley, il primo pilota a guidare lo scorso anno l’attuale GP2/11 in pista. Il pilota inglese ha completato circa 180 giri, commentando: “È sempre un piacere riprendere i comandi della GP2, è stata una grande opportunità”.

L’autodromo lombardo ha visto all’opera anche Lucas Di Grassi, collaudatore Pirelli per la Formula 1, impegnato con la Toyota TF109 in un vero e proprio confronto diretto con la monoposto della categoria cadetta.

“È stato ottimo viaggiare a breve distanza nei diversi run che abbiamo compiuto”, ha raccontato Hanley. “Nessun’altra macchina è così vicina alla F1 in fatto di potenza, prestazioni, caratteristiche e gestione delle gomme”.

Soddisfatto anche Didier Perrin, dt della GP2: “Il nostro obiettivo non era quello di provare nuove mescole, ma di aiutare la Pirelli nello sviluppo a medio e lungo termine. Abbiamo valutato diversi compound di GP2 e F1 con varie configurazioni di assetto e possibili scenari come giri di riscaldamento, procedure di partenza, qualifiche e long run”.

I dati raccolti saranno adesso utilizzati al simulatore.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La scorsa settimana, sul tracciato di Monza, si è svolta una due-giorni di test privati organizzata dallo staff tecnico della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/gp2-100811-01.jpg Due giornate di test a Monza con Ben Hanley e le gomme Pirelli