La bandiera tricolore sventola più in alto di tutte questa mattina a Budapest, al termine di Gara 2 della GP2. Merito di Giacomo Ricci, capace di conquistare la sua prima vittoria in Main Series, ripetendo il successo ottenuto a Sakhir nel campionato asiatico. È stata una corsa impeccabile quella del pilota milanese, che aveva avuto modo di scattare dalla pole-position per l’inversione dello schieramento dopo la Feature Race. Al suo fianco, in prima fila, avrebbe dovuto esserci il compagno di scuderia Michael Herck, ma il romeno è rimasto fermo allo start del giro di ricognizione (poi ripetuto), dovendosi poi allineare in fondo al gruppo.

Allo spegnersi dei semafori Ricci ha dovuto resistere ad un Jerome D’Ambrosio molto aggressivo, per poi riuscire progressivamente a costruire un buon margine di vantaggio. Alla 12esima tornata il belga, estremamente motivato dopo essere stato assente a Hockenheim su scelta della DAMS, è stato costretto al ritiro per una avaria tecnica: a ereditare la 2° piazza è stato così Christian Vietoris, il quale ha presto desistito dall’intenzione di andare a caccia del leader.

Giornata storica anche per la DPR, che festeggia il suo primo successo nella categoria europea dopo addirittura cinque anni di digiuno. Un risultato che può valere una stagione, soprattutto per Ricci, in pista “a gettone” ad ogni appuntamento. Un applauso va comunque anche a Vietoris, capace di raccogliere due secondi posti in Ungheria, dimostrando forse di essersi finalmente ambientato con la Racing Engineering.

Completa il podio un altro driver “azzurro”, Davide Valsecchi. Grazie a un bell’avvio il portacolori della iSport si è inserito subito nelle zone nobili del gruppo, e al penultimo giro, dopo un lungo studio, ha attaccato di forza Giedo van der Garde (4°). Due italiani impugnano quindi la bottiglia di champagne, con la ciliegina sulla torta messa da Luca Filippi, 6° e pure a lui a punti, alle spalle di Oliver Turvey.

In questa domenica sono stati protagonisti in negativo Sergio Perez e Pastor Maldonado. Il messicano al secondo giro ha cercato di superare Valsecchi, venendo però al contatto e finendo in testacoda. La sua vettura non è stata evitata da un sempre sfortunato Luiz Razia, che ha rimediato la rottura della sospensione posteriore. Immediatamente dietro, Sam Bird è stato toccato da Pastor Maldonado, con l’inglese che cercava un varco per schivare Perez. Il venezuelano ha così rotto l’ala anteriore, ma incredibilmente ha deciso di continuare, anche dopo la bandiera nero/arancio espostagli per ragioni di sicurezza. Non avendo rispettato l’avviso dei commissari, Maldonado è stato poi squalificato al 6° giro. Una brutta figura sicuramente, e la prima “follia” di un 2010 in cui è stato altrimenti impeccabile.

Non cambia quindi nulla al vertice della classifica generale, visto che pure Dani Clos (7°) è rimasto a mani vuote nonostante un buon recupero, concludendo davanti a Adrian Zaugg e Charles Pic. Ricordiamo che in griglia erano presenti solo 22 concorrenti, dati i forfait di Jules Bianchi e Ho-Pin Tung per le conseguenze del crash di Gara 1. Il francese, come già riportato, dovrà stare a riposo ben sei settimane.

Classifica

01. Giacomo Ricci – DPR – 28 giri
02. Christian Vietoris – Racing Engineering – +7.097
03. Davide Valsecchi – iSport – +16.712
04. Giedo van der Garde – Barwa Addax – +19.708
05. Oliver Turvey – iSport – +20.655
06. Luca Filippi – Super Nova – +22.383
07. Dani Clos – Racing Engineering – +26.885
08. Adrian Zaugg – Trident Racing – +30.078
09. Charles Pic – Arden – +31.327
10. Marcus Ericsson – Super Nova – +39.394
11. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – +40.6
12. Alberto Valerio – Scuderia Coloni – +43.0
13. Johnny Cecotto – Trident Racing – +49.6
14. Vladimir Arabadzhiev – Scuderia Coloni – +57.900
15. Rodolfo Gonzalez – Arden – +1:10.829
16. Max Chilton – Ocean Racing Technology – +1:11.873

Ritirati

17. Jerome D’Ambrosio – DAMS – 12 giri
18. Sam Bird – ART Grand Prix – 9 giri
19. Michael Herck – DPR – 9 giri
20. Luiz Razia – Rapax Team – 2 giri
21. Sergio Perez – Barwa Addax – 2 giri

Squalificato

22. Pastor Maldonado – Rapax Team – 6 giri

In campionato

01. Maldonado 77 punti; 02. Perez 51; 03. Clos 43; 04. Bianchi 39; 05. van der Garde 34; 06. Bird 26; 07. Turvey 25 08. Pic 23; 09. Valsecchi 21; 10. Razia 20

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

La bandiera tricolore sventola più in alto di tutte questa mattina a Budapest, al termine di Gara 2 della GP2. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-010810-011.jpg Budapest, Gara 2: Giornata da incorniciare per i piloti italiani. Giacomo Ricci ottiene il primo successo in GP2, Valsecchi 3°