Il leader del mondiale del team DAMS detta subito il ritmo a Barcellona, mettendosi alle spalle Felipe Nasr ed il compagno di casacca, Stephane Richelmi.

Apparso subito in palla sin dalla primissima uscita su di una pista ancora poco gommata, Jolyon Palmer e’ riuscito a portarsi subito in testa con il tempo di 1’30”798, migliorando poi il crono al secondo passaggio con un 1’30”448, valevole per la prima piazza.

Dato interessante: il tempo fatto segnare da Palmer e’ stato di mezzo secondo piu’ veloce rispetto a quanto fatto segnare dal duo Caterham nelle precedenti prove libere di F1.

Alle sue spalle troviamo un Felipe Nasr sempre a suo agio tra i velocissimi curvoni catalani. Reduce da una soddisfacente mattinata trascorsa al volante della Williams Martini di F1, il pilota Carlin ha chiuso la sessione in seconda posizione col tempo di 1’30”651, a due decimi dalla vetta.

Un solo millesimo separa Nasr dalla terza piazza del monegasco Stephane Richelmi. Il compagno di Jolyon Palmer al team DAMS  si e’ dimostrato veloce in mattinata, chiudendo proprio ad un soffio da Felipe Nasr in 1’30”652.

Completano la top five l’australiano Mitch Evans (Russian Time) in 1’30’892 e l’olandese Daniel De Jong (MP Motorsport) in 1’30”951.

Sesto tempo di giornata per lo splendido vincitore di gara 1 nel deserto del Bahrain, il belga Stoffel Vandoorne (ART GP) in 1’31”460.

Da segnalare la presenza di Sergio Canamasas in top ten. Rimasto a piedi nel corso dell’inverno dopo una deludente stagione GP2 in Caterham Racing, il pilota spagnolo ha rilevato questo weekend il sedile di un Axcil Jefferies costretto ad alzare bandiera bianca per questioni economiche. Per Canamasas il tempo di 1’31”650 e’ un buon segnale dopo mesi di inattività.

Fuori dalla top ten il duo Racing Engineering, con Stefano Coletti all’undicesimo posto in 1’31”657, mentre Raffaele Marciello ha chiuso in 24esima piazza. Sfortunato in Bahrain dopo la splendida top ten delle qualifiche, Lello ha trascorso la mattinata di Barcellona lavorando sul set-up in ottica gara, chiudendo in 1’32”640.

Classifica tempi – Prove Libere

1. Jolyon Palmer – DAMS – 1’30″448
2. Felipe Nasr – Carlin – 1’30″651
3. Stephane Richelmi – DAMS – 1’30″652
4. Mitch Evans – RT Russian Time – 1’30″892
5. Daniel De Jong – MP Motorsport – 1’30″951
6. Stoffel Vandoorne – ART Grand Prix – 1’31″460
7. Daniel Abt – Hilmer Motorsport – 1’31″508
8. Rio Haryanto – EQ8 Caterham Racing – 1’31″510
9. Tom Dillmann – Arden – 1’31″524
10. Sergio Canamasas – Trident – 1’31″650
11. Stefano Coletti – Racing Engineering – 1’31″657
12. Nathanael Berthon – Lazarus – 1’31″666
13. Johnny Cecotto Jr – Trident – 1’31″813
14. Arthur Pic – Campos – 1’31″854
15. Conor Daly – Lazarus – 1’31″901
16. Tio Ellinas – MP Motorsport – 1’31″905
17. Kimiya Sato – Campos – 1’31″912
18. Simon Trummer – Rapax – 1’32″087
19. Julian Leal – Carlin – 1’32″128
20. Alexander Rossi- EQ8 Caterham Racing – 1’32″159
21. Facundo Regalia – Hilmer Motorsport – 1’32″398
22. Adrian Quaife-Hobbs – Rapax – 1’32″560
23. Rene Binder – Arden – 1’32″566
24. Raffaele Marciello – Racing Engineering – 1’32″640
25. Artem Markelov – RT Russian Time – 1’32″784
26. Takuya Izawa – ART Grand Prix – 1’32″791

Lorenzo Lucidi

Twitter:  @LorenzoLucidi93


Stop&Go Communcation

Il leader del mondiale detta subito il ritmo a Barcellona, mettendosi alle spalle Felipe Nasr del team Carlin ed il compagno Stephane Richelmi.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/palmer-dams-abu-dhabi-test-2014-n-2.jpg Barcellona, Prove Libere: Palmer vola, Nasr e Richelmi inseguono