Dopo un’interminabile serie di podi e risultati positivi arriva finalmente l’ambita vittoria in Gp2 series per Felipe Nasr.

Il pilota Carlin si e’ reso protagonista di un fenomenale scatto in partenza, approfittando del pessimo scatto di Tio Ellinas (MP Motorsport) e piazzando al giro 2 la zampata sul leader Tom Dillmann.

Nasr ha saputo poi rintuzzare con freddezza l’attacco iniziale di Jolyon Palmer (DAMS), concentrandosi sulla gestione degli pneumatici nella seconda parte di gara, condotta senza problemi sino alla bandiera a scacchi.

Jolyon Palmer conclude al secondo posto una sprint race iniziata nel migliore dei modi. Il pilota britannico del team DAMS ha saputo farsi brillantemente largo tra il gruppo nelle concitate fasi di partenza, portando al quarto giro uno spettacolare attacco ai danni di Tom Dillmann (Lazarus), protagonista di un’ottima prestazione valevole per il terzo gradino del podio.

Un violento bloccaggio alla staccata della prima curva nel finale di gara ha però costretto Palmer ad alzare bandiera bianca, rinunciando all’inseguimento sulla lepre Nasr.

Arthur Pic (Campos GP) continua ad impressionare: nessuna sbavatura per il pilota francese, cresciuto esponenzialmente nel finale di gara portandosi ad un soffio dalla terza piazza di Dillmann.

Completano la top five Julian Leal (Carlin) e il grande vincitore di ieri, Johnny Cecotto Jr del team Trident, rallentato nei per oltre metà gara da un Mitch Evans (Russian Time) entrato in grave crisi di gomme nel finale.

Ottima prestazione per il monegasco Stefano Coletti del team Racing Engineering, ottavo sotto la bandiera a scacchi ed autore di uno spettacolare sorpasso di astuzia proprio ai danni di Mitch Evans.

Quaife-Hoobs (Rapax) e Stoffel Vandoorne (ART GP) completano la top ten. Ottima partenza per il nostro Raffaele Marciello, costretto a scattare dalle retrovie dopo lo sfortunato incidente di ieri pomeriggio. Nonostante un ottimo passo gara, Lello non ha però potuto spingere la propria monoposto Racing Engineering oltre la sedicesima piazza, rallentato nell’intenso traffico della pancia del gruppo.

Fuori gioco in partenza Simon Trummer (Rapax) e Conor Daly (Lazarus), entrati in contatto dopo una pericolosa carambola con Artem Markelov (Russian Time) in partenza. Grande delusione per Rio Haryanto, pilota Caterham finito a muro al primo giro dopo una splendida partenza.

(in aggiornamento)

Classifica gara 2

1. Felipe Nasr – Carlin: 42m01.901s
2. Jolyon Palmer –DAMS: +7.635s
3. Tom Dillmann–Arden: – +13.814s
4. Arthur Pic– Campos: – +14.172s
5. Julian Leal –Carlin: +14.732s
6. Johnny Cecotto –Trident: +18.842s
7. Stephane Richelmi –DAMS: +19.236s
8. Stefano Coletti –Racing Engineering: +22.993s
9. Adrian Quaife-Hobbs – Rapax: +30.744s
10. Stoffel Vandoorne– ART GP: +31.379s
11. Tio Ellinas – MP Motorsport: +31.839s
12. Daniel Abt – Hilmer Motorsport: +32.142s
13. Takuya Izawa – ART GP: +33.313s
14. Alexander Rossi – EQ8 Caterham Racing:+34.189s
15. Kimiya Sato–  Campos: +37.025s
16. Raffaele Marciello – Racing Engineering: +38.689s
17. Facu Regalia – Hilmer Motorsport: +39.975s
18. Sergio Canamasas – Trident: +44.122s
19. Daniel de Jong – MP Motorsport: +1m14.656s
20. Mitch Evans – RT Russian Time: +2 laps

Ritirati

Rio Haryanto –EQ8 Caterham Racing
Artem Markelov –RT Russian Time
Simon Trummer– Rapax
Rene Binder – Arden
Conor Daly – Lazarus
Nathanael Berthon– Lazarus

Lorenzo Lucidi

Twitter: @LorenzoLucidi93


Stop&Go Communcation

Il pilota brasiliano arpiona la prima vittoria di carriera in GP2, arginando l’attacco di Jolyon Palmer. Completa il podio Tom Dillmann

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/nasr-carlin.jpg Barcellona, Gara 2: Prima vittoria per Felipe Nasr! Palmer 2°, Dillmann 3°