Trident Racing è lieta di annunciare la formazione piloti con cui affronterà l'intensa stagione agonistica della GP2 Series. La novità di spicco del 2008 è la nascita del nuovo campionato Asia Series, che affiancherà la tradizionale Main Series giunta alla sua quarta edizione. Il nuovo campionato, che inizierà il 25 e 26 Gennaio sul modernissimo circuito di Dubai (UAE) e terminerà nel mese di aprile sempre nell'Emirato arabo dopo le gare di Indonesia, Malesia e Bahrain (concomitanti con il Mondiale di F1), vedrà su una delle due monoposto il pilota cinese Ho-Pin Tung, portacolori e pilota di punta della Cina che aspira alla Formula 1, che ha pianificato la sua stagione 2008 con Trident Racing anche nella Main Series. Ho-Pin Tung, che ha esordito in GP2 lo scorso anno, vanta un curriculum che lo pone attualmente come il pilota cinese più forte e vicino all'esordio in Formula 1. Dopo la vittoria nel campionato Asiatico di Formula Bmw nel 2003, Ho-Pin Tung ha avuto la possibilità di provare per la prima volta una monoposto di Formula 1 grazie alla chiamata del team Williams-Bmw. In seguito ha corso nella Formula 3 tedesca, aggiudicandosi un combattuto campionato nella stagione 2006. Lo scorso anno è arrivato l'esordio in GP2 Series e, dopo aver familiarizzato con circuiti in precedenza sconosciuti, è ora pronto a disputare la lunga stagione 2008 in Asia ed Europa con obiettivi ambiziosi. Nella GP2 Asia Series Ho-Pin Tung sarà affiancato da Harald Schlegelmilch, pilota lettone già pilota Trident Racing per la Formula Master International Series, che vedrà al debutto il team di Maurizio Salvadori nel campionato monoposto cadetto concomitante con il World Touring Car Championship. Infine, nella GP2 Main Series lo schieramento piloti Trident Racing sarà completato dal già annunciato pilota britannico Mike Conway – collaudatore Honda Racing in F1 -, altra scelta fortemente voluta dal team di Maurizio Salvadori per puntare con decisione ai prestigiosi obiettivi fissati per la stagione 2008. I tre piloti ufficiali Trident Racing saranno presentati nell`ambito di una conferenza stampa in programma martedì 15 Gennaio alle ore 11 presso la sede Bayer, sponsor di Trident Racing, a Milano. L'incontro con i Media sarà la migliore occasione per presentare il Progetto solidale "Fast on Track, NOT on Road" promosso in partnership da Trident Racing e Bayer per lo Sport.

Alessandro Alunni Bravi, Team Principal: "Sono estremamente soddisfatto di poter annunciare il raggiungimento di un accordo con Ho-Pin Tung, una passo estremamente importante sia per la nostra squadra che per il pilota cinese. Ho-Pin difendera` i colori di Trident Racing sia nell`Asia che nella Main Series, un programma che gli permettera` di capitalizzare al meglio la stagione in Gp2 e di maturare nel corso dell`anno fino a raggiungere quelle posizioni di classifica che ritengo alla portata di un pilota con il suo talento e le sua capacita` tecniche. In queste ultime settimane tutto il team ha avuto modo di apprezzare Ho-Pin sia dal punto di vista umano che professionale. Nei meeting tecnici svolti in preparazione alla Gp2 Asia Series, Ho-Pin Tung ha dimostrato di avere una profonda conoscenza tecnica della vettura e un quadro molto chiaro in merito ai set-up che meglio si adattano al suo stile di guida. Ci ha impressionato anche la sua capacita` di analisi dei dati telemetrici, un plus importante molto importante per un pilota, che puo` permettergli di crescere durante lo svolgimento della stagione e contemporaneamente di sviluppare al meglio la vettura. Penso anche che Ho-Pin tung rappresenti, non solo per Trident Racing ma per tutta la Gp2, un pilota molto importante. Infatti Ho-Pin portera` sui campi di gara i colori della Cina, nazione che nel prossimo futuro rappresentera` il primo mercato automobilistico al mondo per tutte le case costruttrici. Ho-Pin si presenta quindi come il miglior testimonial a livello mondiale dell`automobilismo cinese, e anche per questo vogliamo supportare al meglio le sue ambizioni e aiutarlo a raggiungere l`obiettivo di poter entrare in Formula 1 gia` nella stagione 2009".

Intervista con Ho-Pin Tung

Dopo aver valutato possibilita` di accordo con diverse squadre della Gp2 Series, cosa ha pesato a favore della scelta `Trident Racing`?

"Trident e` stata subito una delle mie priorita` per la stagione 2008. Gia` durante la mia prima visita alla sede della squadra sono rimasto molto colpito dal potenziale del team e dalla dedizione con cui opera tutto il personale. E la convinzione che questa fosse per me la scelta giusta, e` aumentata progressivamente ogni volta che mi sono recato a visitare la squadra, visto che sono sempre rimasto colpito dalla professionalita`. Penso di aver fatto una scelta di grande qualita`".

Sta per iniziare una stagione molto lunga, con il doppio impegno della Gp2 Asia e Main Series. Quali sono le aspettative e gli obiettivi?

"Il 2007 per me e` stato un anno di apprendistato. Ho avuto la certezza di poter essere in pista solo in extremis, e ho saltato gli importanti test di preparazione al campionato. Quest`anno e` tutto diverso, e per me avere la possibilita` di lavorare con un team come Trident Racing, per di piu` in entrambi i campionati, e` la miglior condizione per crescere. Il mio obiettivo e` iniziare a puntare alla zona punti con regolarita`, per poi avvicinarmi al podio e alla vittoria. Nel corso dei mesi di pausa ho lavorato molto, e sono ottimista sull`esito di questa lunga stagione".

Nel 2007 hai dovuto familiarizzare con nuova monoposto e tanti circuiti mai visti in precedenza. Quanto e` difficile per un esordiente l`approccio iniziale con la Gp2?

"Nel mio caso e` stato molto, molto difficile. Oltre a iniziare il campionato senza test, conoscevo solo due piste tra quelle su cui abbiamo corso, ed il tempo per imparare nuovi tracciati nel weekend di gara e` davvero poco. Ma al di la` di tutto, ho avuto modo di constatare che la Gp2 Series e` molto probabilmente il campionato di livello piu` alto dopo la Formula 1, e tutti i piloti al via vantano dei curriculum di primissimo piano scritti a suon di vittorie nelle formula minori, con alcuni casi di nomi con gia` alle spalle esperienze dirette in Formula 1. Questo non ha reso le cose facili per me, ma alla fine e` una sfida. Spero di riuscire a raggiungere i miei obiettivi ora che ho tutto per primeggiare".

Dopo essere stato il primo pilota Cinese a salire su una Formula 1, e` arrivata una notevole dose di attenzione e popolarita` da un paese che spera al piu` presto di avere un suo rappresentante nella massima formula. E` una gratificazione o un motivo di maggiore pressione da dover gestire?

"No, nessuna pressione. Dopo aver guidato una Formula 1 mi sono detto: `Questo e` quello che davvero voglio fare nella mia vita!`. E da quel momento ho ricevuto dalla Cina tanti supporti che mi hanno motivato ancora di piu`. Sapevo che il mio percorso verso la Formula 1 era ancora lungo, cosi` come ora so di essere molto vicino all`obiettivo. L`aver fortemente cercato l`accordo con Trident Racing, mi ha convinto di avere una chance per compiere il passo che manca".

Come e` nata per Ho-Pin Tung la passione per l`automobilismo sportivo?

"Rispetto alla media dei ragazzi, il mio approccio al karting e` iniziato abbastanza tardi, visto che avevo circa 14 anni. E` stata una passione tutta mia, la mia famiglia non ha nessun trascorso nel motor-racing. Ho sempre guardato i Gran Premio di Formula 1 in televisione, ammirando piloti come Senna, Piquet, Mansell, etc. Ho impiegato diverso tempo per convincere la mia famiglia a supportarmi in karting, ma superato lo scoglio iniziale, mi hanno sempre aiutato in tutta la mia esperienza agonistica diventando anche i miei primi tifosi".


Stop&Go Communcation

Trident Racing è lieta di annunciare la formazione piloti con cui affronterà l'intensa stagione agonistica della GP2 Series. La novità […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hopintung.jpg Asia Series: Trident affianca Ho-Pin Tung ad Harald Schlegelmilch