È stato un epilogo vietato ai deboli di cuore, quello delle qualifiche della GP2 Asia Series a Sakhir, valevoli per il terzo round della stagione 2009/2010. Nei minuti conclusivi la battaglia è divenuta davvero avvincente, giocata tutta sul filo dei millesimi: a tempo già scaduto Jules Bianchi ha assestato il colpo di reni decisivo, fermando i cronometri sull'1:43.474 decisivo per la prima pole-position del francese nel campionato cadetto, appena al secondo gettone di presenza.

L'alfiere della ART Grand Prix ha battuto per la miseria di quattro millesimi il solito Davide Valsecchi, che soltanto pochi istanti prima pareva ormai sicuro di aver centrato l'obiettivo. Bianchi restituisce quindi il "favore" delle prove libere, in una griglia di partenza che vede il quartetto di vertice racchiuso in meno di mezzo decimo. Javier Villa e Luca Filippi (curiosamente staccati anche loro di 4/1000 l'uno dall'altro) occupano la seconda fila, mentre ha sognato di partire davanti a tutti pure Alvaro Parente, velocissimo nel suo esordio con la Coloni.

Il portoghese è quinto, precedendo Oliver Turvey e il nostro Giacomo Ricci. Azzurri ancora sugli scudi in Bahrain, seppur Edoardo Piscopo abbia perso un po' di terreno rispetto a questa mattina (è 12°), e Daniel Zampieri (19°) abbia ancora bisogno di trovare la quadratura del cerchio insieme al Rapax Team.

Completano la top-ten tre concorrenti di spessore come Vietoris, Pic e Perez. Michael Herck, "eroe" ad Abu Dhabi, scatterà dalla 14esima piazza. Risale Buurman (16°), mentre è crisi nera per la Super Nova, con Kral e il debuttante Rosenzweig in coda al gruppo, davanti solamente al bulgaro Kralev.

Nonostante una bagarre così accesa, il turno non ha registrato incidenti o particolari errori: al di là di qualche bloccaggio in frenata e di un paio di escursioni fuori pista, spicca soltanto il testacoda che alla Curva 4 ha visto protagonista nelle fasi conclusive Filippi, motivato a cercare la miglior prestazione possibile. Rispetto alle libere l'asfalto si è rivelato più performante, essendo divenuto più pulito.

Alle 13:00 di domani (le 11 in Italia) è previsto lo start di Gara 1. In Bahrain fa meno caldo di quanto si attendesse, ma le premesse odierne ci prospettano una corsa incandescente.

Classifica

01. Jules Bianchi – ART Grand Prix – 1:43.474
02. Davide Valsecchi – iSport – 1:43.478
03. Javier Villa – Arden – 1:43.519
04. Luca Filippi – Meritus – 1:43.523
05. Alvaro Parente – Scuderia Coloni – 1:43.714
06. Oliver Turvey – iSport – 1:43.818
07. Giacomo Ricci – DPR – 1:43.918
08. Christian Vietoris – DAMS – 1:44.086
09. Charles Pic – Arden – 1:44.172
10. Sergio Perez – Barwa Addax – 1:44.246
11. Sam Bird – ART Grand Prix – 1:44.253
12. Edoardo Piscopo – DAMS – 1:44.338
13. Max Chilton – Barwa Addax – 1:44.617
14. Michael Herck – DPR – 1:44.671
15. Alexander Rossi – Meritus – 1:44.713
16. Yelmer Buurman – Ocean Racing Technology – 1:44.724
17. Vladimir Arabadzhiev – Rapax Team – 1:44.759
18. Adrian Zaugg – Trident Racing – 1:44.781
19. Daniel Zampieri – Rapax Team – 1:45.079
20. Will Bratt – Scuderia Coloni – 1:45.320
21. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – 1:45.371
22. Josef Kral – Super Nova – 1:45.424
23. Jake Rosenzweig – Super Nova – 1:45.980
24. Plamen Kralev – Trident Racing – 1:47.243

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È stato un epilogo vietato ai deboli di cuore, quello delle qualifiche della GP2 Asia Series a Sakhir, valevoli per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-250210-02.jpg Asia Series – Sakhir, Qualifiche: Jules Bianchi per 4 millesimi strappa in extremis la pole a Valsecchi