È già il momento del giro di boa per l'edizione 2009/2010 della GP2 Asia Series, che a quattro settimane dalla precedente trasferta di Abu Dhabi riparte dal Bahrain per la terza tappa del calendario. Il circuito di Sakhir diventa così l'unico ad aver sempre accolto, sin dalla sua nascita, il campionato asiatico, nonché in due occasioni la serie principale: è accaduto a chiusura della stagione 2005, quando Nico Rosberg ottenne il primo titolo nella storia della categoria, e come data inaugurale nel 2007.

In vista di questo week-end lo schieramento ha registrato pochi cambiamenti: su tutti spicca l'accordo del rientrante Adrian Zaugg con il team Trident, in sostituzione di Dani Clos. Jules Bianchi, che con la ART Grand Prix si sarebbe dovuto ripresentare solo per l'appuntamento conclusivo, sempre in Bahrain, sarà invece ancora in azione per ripetere il trend del suo notevole esordio. In Super Nova arriva lo yankee Jake Rosenzweig, prendendo il volante lasciato da Marcus Ericsson. Vero colpo quello della Scuderia Coloni, che si è assicurata i servigi di un big come Alvaro Parente.

L'osservato speciale continuerà comunque ad essere, inevitabilmente, Davide Valsecchi, rivelatosi vero mattatore assieme ad una iSport in forma smagliante, e già pronto ad aggiudicarsi matematicamente il titolo, succedendo nell'albo d'oro a Romain Grosjean e Kamui Kobayashi.

Al corridore lombardo basterà infatti guadagnare appena un altro punto sul compagno di squadra Oliver Turvey, portandosi al fatidico +20, per centrare l'obiettivo. Un'impresa tutt'altro che impossibile, considerando lo stato di grazia esibito dal 23enne di Eupilio, ma sarebbe senza dubbio un errore dare tutto per scontato.

Del resto potrebbero essere molti i concorrenti capaci di lottare per le posizioni che contano, scompigliando magari le previsioni della vigilia: oltre ai già citati Turvey e Bianchi, vien da pensare a Charles Pic (Arden), alla lanciatissima coppia della DPR formata da Michael Herck e Giacomo Ricci, senza chiaramente escludere Luca Filippi. L'alfiere della Meritus, sperando che possa scrollarsi di dosso la sfortuna che lo ha bersagliato sino ad ora, era riuscito ad aggiudicarsi la Feature Race del 2007, partendo per giunta dalla pole-position.

I vessilli azzurri avranno nei rookies Daniel Zampieri (Rapax Team) e Edoardo Piscopo (DAMS) gli altri due esponenti per formare l'ormai consueto pokerissimo, con l'obiettivo di riuscire finalmente a centrare una zona punti già accarezzata in precedenza.

A differenza di Abu Dhabi, dove i piloti si sono cimentati in uno scenario inedito per chiunque, questa volta potrebbero avere un po' di vantaggio coloro che in precedenza hanno già avuto modo di saggiare la pista disegnata da Hermann Tilke. Solo il cronometro potrà in ogni caso suffragare tale supposizione.

A scopo di curiosità, ricordiamo infine che nel programma dell'evento ci sarà pure la "Desert 400", seconda corsa stagionale del popolare V8 Supercars australiano.

Gli orari del week-end

Giovedì 25 febbraio
10:30 (08:30) – Prove Libere
15:40 (13:40) – Qualifiche

Venerdì 26 febbraio
13:00 (11:00) – Gara 1 (37 giri)

Sabato 27 febbraio
13:10 (11:10) – Gara 2 (23 giri)

* Tra parentesi gli orari italiani

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È già il momento del giro di boa per l'edizione 2009/2010 della GP2 Asia Series, che a quattro settimane dalla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-240210-01.jpg Asia Series – Sakhir, Preview: Il campionato fa il giro di boa, per Valsecchi può già arrivare la certezza del titolo