Sessione di prove libere decisamente combattuta, quella andata in scena a Sakhir in apertura del terzo appuntamento stagionale della GP2 Asia Series. A svettare è stato ancora una volta Davide Valsecchi, leader della classifica generale e già pronto ad aggiudicarsi matematicamente il titolo: il pilota lombardo, dimostrando di voler fare subito sul serio, è riuscito a segnare il miglior tempo in 1:44.852, scalzando per appena 22 millesimi Jules Bianchi, che solo pochi istanti prima si era issato in vetta.

Il francese fa comunque capire, ancora una volta, di non aver il minimo problema nell'adattarsi ad un tracciato per lui inedito, così come del resto Oliver Turvey con l'altra vettura della iSport. Il podio virtuale è racchiuso complessivamente in 25/1000, in una graduatoria che peraltro vede i primi 17 concorrenti, fino a Will Bratt, nello spazio di un secondo esatto.

Si preannunciano scintille in vista delle qualifiche in programma alle 13:40 italiane, con quattro azzurri addirittura nei primi sette. Luca Filippi è quarto per la Meritus; Giacomo Ricci, dopo il bellissimo podio di Abu Dhabi, si è inserito al sesto posto davanti a Edoardo Piscopo. In mezzo a loro l'inglese Sam Bird (ART Grand Prix), quinto, che dà segnali di ripresa dopo le difficoltà dei due round precedenti.

Bene Alvaro Parente, 10° all'esordio con la Scuderia Coloni, delude un po' la coppia della Arden, in formissima a Yas Marina: Villa e Pic sono 11° e 12°. Al termine di questi trenta minuti Daniel Zampieri è invece 14esimo, impegnato a prendere le misure al circuito del Bahrain, tuttavia svettando nettamente nel confronto interno al Rapax Team con Arabadzhiev.

Per adesso gli altri nuovi arrivi del week-end remano nelle retrovie: Adrian Zaugg (Trident) è risalito in extremis in 18esima piazza, a oltre due anni dalla sua ultima apparizione in GP2; Yelmer Buurman, ritornato con la Ocean, è 22esimo, mettendosi alle spalle il rookie Jake Rosenzweig (Super Nova) e il bulgaro Plamen Kralev, fermatosi anzitempo.

Classifica

01. Davide Valsecchi – iSport – 1:44.852
02. Jules Bianchi – ART Grand Prix – 1:44.874
03. Oliver Turvey – iSport – 1:44.877
04. Luca Filippi – Meritus – 1:45.046
05. Sam Bird – ART Grand Prix – 1:45.229
06. Giacomo Ricci – DPR – 1:45.249
07. Edoardo Piscopo – DAMS – 1:45.324
08. Christian Vietoris – DAMS – 1:45.402
09. Alexander Rossi – Meritus – 1:45.424
10. Alvaro Parente – Scuderia Coloni – 1:45.432
11. Javier Villa – Arden – 1:45.460
12. Charles Pic – Arden – 1:45.527
13. Sergio Perez – Barwa Addax – 1:45.547
14. Daniel Zampieri – Rapax Team – 1:45.725
15. Max Chilton – Barwa Addax – 1:45.785
16. Michael Herck – DPR – 1:45.803
17. Will Bratt – Scuderia Coloni – 1:45.852
18. Adrian Zaugg – Trident Racing – 1:45.922
19. Josef Kral – Super Nova – 1:46.146
20. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – 1:46.271
21. Vladimir Arabadzhiev – Rapax Team – 1:46.634
22. Yelmer Buurman – Ocean Racing Technology – 1:46.726
23. Jake Rosenzweig – Super Nova – 1:47.499
24. Plamen Kralev – Trident Racing – 1:55.803

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Sessione di prove libere decisamente combattuta, quella andata in scena a Sakhir in apertura del terzo appuntamento stagionale della GP2 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-250210-01.jpg Asia Series – Sakhir, Libere: Valsecchi detta subito legge, precede di un soffio Bianchi e Turvey. Quattro italiani nei primi 7!