È il giorno di Giacomo Ricci a Sakhir. A coronamento di una esaltante crescita delle sue prestazioni, è suo il successo (il primo in carriera) nella Gara 2 che chiude questa edizione 2009/2010 della GP2 Asia Series. Il milanese si è reso autore di uno start fenomenale, trovandosi davanti a tutti già alla prima curva. Da quel momento è stato il battistrada per tutti i 20 giri in programma, guidando il gruppo con sicurezza e transitando dinanzi alla bandiera a scacchi con oltre cinque secondi di vantaggio su Sam Bird e quasi dieci su Alvaro Parente, che regala un grande risultato alla Scuderia Coloni.

Ricci riporta la DPR alla vittoria dopo quattro anni e mezzo, e marca il quinto successo italiano su otto possibili, facendo il paio con il trionfo nella Feature Race conseguito ieri da Luca Filippi. Il piemontese, 8°, si è trovato in difficoltà nel tenere il giusto ritmo con il passare dei chilometri, e all'ultima curva ha pure subito l'infilata di Yelmer Buurman.

Niente punti per lui quindi nel suo congedo dalla categoria cadetta, mentre in classifica generale termina proprio a pari merito con Ricci al secondo posto. Il risultato è una clamorosa tripletta azzurra, capeggiata dal fresco campione Davide Valsecchi, quarto al traguardo dopo aver rintuzzato nella parte finale gli attacchi di un pimpante Alexander Rossi. L'ultima lunghezza in palio va invece a Javier Villa, mentre è una domenica mattina sfortunata per i due francesi Charles Pic e Jules Bianchi.

Il driver della Arden è precipitato in coda a causa di una foratura patita al 12° giro (forse per un precedente contatto con Valsecchi), che l'ha costretto a un rientro ai box per il cambio-gomme; il pupillo della ART Grand Prix si è trovato tagliato fuori per un problema tecnico in avvio, dovendo poi navigare a fondo gruppo ma riuscendo quantomeno a marcare il best lap della corsa, prima di optare per il forfait nelle battute conclusive.

Incredibile quanto accaduto a Edoardo Piscopo, che avrebbe dovuto allinearsi in pole-position. Il romano ha perso la ruota posteriore destra nel giro di immissione in griglia, abbandonando perciò senza aver nemmeno cominciato. Un guasto al motore ha portato ad un destino analogo per lo svizzero Fabio Leimer.

Come noto con questo week-end va in "pensione" la prima generazione di monoposto Dallara (le GP2/05), che esordirono nel 2005 in concomitanza con la nascita della Main Series. A Imola il primo sigillo fu di Heikki Kovalainen: Giacomo Ricci ha chiuso il cerchio in Bahrain.

Classifica

01. Giacomo Ricci – DPR – 20 giri
02. Sam Bird – ART Grand Prix – +5.369
03. Alvaro Parente – Scuderia Coloni – +9.585
04. Davide Valsecchi – iSport – +15.695
05. Alexander Rossi – Meritus – +16.559
06. Javier Villa – Arden – +23.280
07. Yelmer Buurman – Ocean Racing Technology – +25.403
08. Luca Filippi – Meritus – +25.949
09. Vladimir Arabadzhiev – Rapax Team – +29.077
10. Josef Kral – Super Nova – +30.780
11. Oliver Turvey – iSport – +32.196
12. Dani Clos – Trident Racing – +35.035
13. Luiz Razia – Rapax Team – +38.628
14. Christian Vietoris – DAMS – +45.567
15. Max Chilton – Barwa Addax – +47.373
16. Will Bratt – Scuderia Coloni – +51.821
17. Jake Rosenzweig – Super Nova – +53.057
18. Plamen Kralev – Trident Racing – +1:12.250
19. Charles Pic – Arden – +1:44.114

Ritirati

20. Jules Bianchi – ART Grand Prix – 17 giri
21. Rodolfo Gonzalez – Barwa Addax – 17 giri
22. Michael Herck – DPR – 16 giri

Non partiti

23. Edoardo Piscopo – DAMS
24. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology

In campionato

01. Valsecchi 56; 02. Filippi 29; 02. Ricci 29; 04. Villa 19; 05. Pic 18; 06. Turvey 17; 07. Bird 12; 08. Parente 12; 09. Rossi 12; 10. Vietoris 9

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È il giorno di Giacomo Ricci a Sakhir. A coronamento di una esaltante crescita delle sue prestazioni, è suo il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-140310-01.jpg Asia Series – Sakhir, Gara 2: Altra vittoria italiana con il primo successo di Giacomo Ricci! A podio anche Bird e Parente