Implacabile. È probabilmente questo l'aggettivo più adatto a descrivere il Luca Filippi visto oggi, vincitore di Gara 1 della GP2 Asia Series sul circuito di Sakhir. Il suo ultimo week-end nella categoria cadetta sta procedendo in maniera pressoché perfetta: dopo la pole di ieri arriva un successo a dir poco cristallino, al termine di 29 giri in cui ha lasciato il comando soltanto nella breve finestra dei pit-stop.

La bandiera tricolore quindi sventola ancora in Bahrain, e lo in maniera duplice grazie alla seconda posizione di Davide Valsecchi. Autore di una partenza formidabile, in cui si è subito portato alle spalle di Filippi, l'alfiere della iSport questa volta non ha però potuto far nulla per contrastare il rivale della Meritus, sempre in grado di mantenere un rassicuramente margine alle sue spalle.

Tutto questo fino al 21° giro, quando la safety-car è stata chiamata a compattare il gruppo a causa dell'incidente tra Christian Vietoris e Plamen Kralev alla Curva 19. In ogni caso al restart, avvenuto al quart'ultimo passaggio, il driver di Mondovì ha ripreso a imprimere il proprio ritmo, stabilendo addirittura il best lap in 2:09.838. Una notevole dimostrazione di forza la sua, con il già citato Valsecchi e il francese Charles Pic a ricoprire le vesti di "scudieri" sul podio.

Molto bene pure Alvaro Parente, quarto per la Scuderia Coloni, mentre Giacomo Ricci (5°) si è confermato nelle zone nobili della classifica riuscendo a far tesoro della bagarre dopo la safety-car, che ha rivitalizzato una corsa non particolarmente vibrante come quelle a cui siamo stati recentemente abituati. A punti vanno poi Sam Bird, Javier Villa e Edoardo Piscopo, che completa così l'ennesima splendida giornata degli azzurri in GP2 Asia, coronando peraltro una rimonta di notevole caratura, avendo preso il via dalla 18esima piazza.

Disappunto invece per Oliver Turvey e Jules Bianchi, rispettivamente 9° e 10° al traguardo. L'inglese è precipitato immediatamente nelle retrovie, prodigandosi successivamente in un faticoso recupero. Il transalpino era comodamente nella top-eight prima che entrasse in pista la vettura di sicurezza, ma al restart è uscito sconfitto da alcuni ruota a ruota, subendo toccate abbastanza rischiose da Villa e da Alexander Rossi.

L'appuntamento è adesso con la seconda manche, prevista alle 10:50 locali (le 8:50 in Italia). Edoardo Piscopo scatterà davanti a tutti, mentre al momento la classifica generale vede tre nostri moschettieri in vetta: Valsecchi con 53 lunghezze, Filippi con 29 e Ricci a quota 23. Difficilmente si potrebbe chiedere di più…

Classifica

01. Luca Filippi – Meritus – 29 giri
02. Davide Valsecchi – iSport – +2.058
03. Charles Pic – Arden – +3.990
04. Alvaro Parente – Scuderia Coloni – +6.863
05. Giacomo Ricci – DPR – +8.085
06. Sam Bird – ART Grand Prix – +14.845
07. Javier Villa – Arden – +15.305
08. Edoardo Piscopo – DAMS – +15.503
09. Oliver Turvey – iSport – +15.684
10. Jules Bianchi – ART Grand Prix – +18.498
11. Alexander Rossi – Meritus – +22.028
12. Vladimir Arabadzhiev – Rapax Team – +22.260
13. Yelmer Buurman – Ocean Racing Technology – +26.137
14. Dani Clos – Trident Racing – +26.749
15. Will Bratt – Scuderia Coloni – +28.031
16. Josef Kral – Super Nova – +30.208
17. Jake Rosenzweig – Super Nova – +31.799
18. Michael Herck – DPR – +48.097

Ritirati

19. Max Chilton – Barwa Addax – 28 giri
20. Christian Vietoris – DAMS – 21 giri
21. Plamen Kralev – Trident Racing – 21 giri
22. Rodolfo Gonzalez – Barwa Addax – 5 giri
23. Luiz Razia – Rapax Team – 0 giri
24. Fabio Leimer – Ocean Racing Technology – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Implacabile. È probabilmente questo l'aggettivo più adatto a descrivere il Luca Filippi visto oggi, vincitore di Gara 1 della GP2 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-130310-01.jpg Asia Series – Sakhir, Gara 1: Fa finalmente centro Luca Filippi, secondo Valsecchi davanti a Pic. 5° Ricci, 8° Piscopo