La GP2 Asia Series utilizzerà le vetture che hanno corso negli ultimi tre anni nella serie principale. Nonostante i tre anni di vita, le macchine sono ancora quanto di meglio il mondo delle monoposto possa offrire.

Con tredici scuderie al via a Dubai, prima gara del trofeo che si svolgerà il 26 Gennaio, la serie punta a raggiungere quei mercati emergenti tanto cari anche a Bernie Ecclestone. I team, eccetto la Meritus Racing, sono quelli che hanno preso parte negli scorsi anni alla serie principale.

Ecco l'elenco delle 13 squadre con i piloti che siederanno nell'abitacolo delle vetture per l'Asia Series, compresi gli ultimi ingaggi di Filippi, accordatosi con la Meritus Racing, mentre correrà per la ART nella serie principale, Ebrahim e Soucek per la DPR, Herck con la FMS International:

Arden International: Buemi-Khan
ART Grand Prix: Jelley-Grosjean
BCN Competicion: Pavlovic-Tahinci
Campos Grand Prix: Petrov-Nunes
Dams: D'Ambrosio-Kobayashi
DPR: Soucek-Ebrahim
Durango: Valerio-Valsecchi
FMS International: Valles-Jerck
iSport International: Senna-Chandok
Meritus Racing: Filippi-Yoshimoto
Minardi Piquet Sports: Bonanomi-Puglisi
SuperNova International: Fauzy-Bakkerud
Trident Racing: Ho Pin Tung-Schlegelmilch

Nella foto, Luca Filippi

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

La GP2 Asia Series utilizzerà le vetture che hanno corso negli ultimi tre anni nella serie principale. Nonostante i tre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/FilippiBahrein.jpg Asia Series, la entry list: Filippi con Meritus Racing