Imbattibile, o quasi. Non può essere definito altrimenti il Romain Grosjean visto oggi a Imola, vero dominatore di Gara 1 della GP2 Asia Series e tornato a trionfare nella categoria cadetta: non accadeva da Monaco 2009. Il francese ha ulteriormente legittimato la pole-position conquistata ieri in extremis, imprimendo un ritmo irraggiungibile per gli avversari. Di fatto il successo non è mai stato messo in discussione, con l’alfiere della DAMS che ha ceduto la leadership soltanto in occasione del valzer dei pit-stop.

Dal 18esimo giro in poi, quando Rodolfo Gonzalez ha effettuato il suo pit-stop (lo aveva ritardato balzando in vetta), il transalpino ha avuto la strada spianata verso il traguardo, tagliato con oltre 14″ di vantaggio nei confronti di Giedo van der Garde.

L’olandese è stato molto abile alla partenza, trovandosi 2° alla prima staccata anche in virtù del lieve contatto tra Sam Bird (poi ok) e Michael Herck. Il driver della Barwa Addax ha navigato con relativa tranquillità verso la piazza d’onore, precedendo un buon Jules Bianchi.

Il pilota della Lotus ART, visto il ritmo che ha saputo tenere a pista libera, deve soprattutto rammaricarsi per le qualifiche un po’ deludenti: Bianchi ha perso tempo prezioso nelle fasi iniziali, quando si è trovato a sandwich tra le due Arden, venendo pure urtato lievemente da Jolyon Palmer. Una volta liberatosi di Josef Kral, il pupillo Ferrari è riuscito anche a ricucire parzialmente il gap da van der Garde.

Nella lotta al titolo questo risultato non è per lui certamente ideale. Grosjean, grazie inoltre al punto extra per il best lap si è portato ora a 22 lunghezze, contro le 17 del connazionale, che in Gara 2 dovrà soltanto sperare nella vittoria per ribaltare la situazione.

Molto positiva la 4° piazza di Herck con la Coloni, mentre è stato ai limiti del prodigioso il recupero di Stefano Coletti, 16° in griglia e 5° dinanzi alla bandiera a scacchi. La risalita del monegasco è stata coronata dal sorpasso a Davide Valsecchi, autore di un largo alle Acque Minerali.

Completano la zona punti Fabio Leimer e Dani Clos, il quale domani avrà l’opportunità di scattare davanti a tutti. Non sono mancati numerosi ruota a ruota spettacolari, favoriti dalla natura del tracciato forse ancora un po’ ostico ai sorpassi per monoposto di tali prestazioni.

Solo 18° l’abruzzese Andrea Caldarelli, impegnato nella bagarre a metà gruppo; Luca Filippi ha mostrato un ottimo potenziale velocistico, costretto però ad una missione impossibile nel rimontare dal fondo dello schieramento.

Fra i ritirati figurano inoltre Luiz Razia e Nathanael Berthon. Il brasiliano è andato a sbattere alla prima curva, vittima del caos iniziale; il francese è stato successivamente costretto a parcheggiare la sua Dallara, vittima di un guasto tecnico.

Domani alle 14:00 lo start di Gara 2, in cui si assegnerà lo scettro di questa edizione 2011. Grosjean è ad un passo dal bis del titolo di tre anni fa…

Classifica

01. Romain Grosjean – DAMS – 35 giri
02. Giedo van der Garde – Barwa Addax – +14.349
03. Jules Bianchi – Lotus ART – +17.527
04. Michael Herck – Scuderia Coloni – +21.502
05. Stefano Coletti – Trident Racing – +41.228
06. Davide Valsecchi – Team AirAsia – +44.563
07. Fabio Leimer – Rapax Team – +51.867
08. Dani Clos – Racing Engineering – +52.813
09. Fairuz Fauzy – Super Nova – +53.964
10. Rodolfo Gonzalez – Trident Racing – +54.224
11. Marcus Ericsson – iSport – +54.661
12. Esteban Gutierrez – Lotus ART – +55.390
13. Josef Kral – Arden – +55.840
14. Pal Varhaug – DAMS – +1:07.700
15. Oliver Turvey – Ocean Racing Technology – a 1 giro
16. Johnny Cecotto – Super Nova – a 1 giro
17. Julian Leal – Rapax Team – a 1 giro
18. Andrea Caldarelli – Ocean Racing Technology – a 1 giro
19. Jolyon Palmer – Arden – a 1 giro
20. Mikhail Aleshin – Carlin – a 1 giro
21. Max Chilton – Carlin – a 1 giro
22. Charles Pic – Barwa Addax – a 1 giro
23. Luca Filippi – Scuderia Coloni – a 1 giro

Ritirati

24. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 16 giri
25. Sam Bird – iSport – 7 giri
26. Luiz Razia – Team AirAsia – 0 giri

Jacopo Rubino
Foto: Manuel Eletto


Stop&Go Communcation

Imbattibile, o quasi. Non può essere definito altrimenti il Romain Grosjean visto oggi a Imola, vero dominatore di Gara 1 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gp2-190311-01.jpg Asia Series – Imola, Gara 1: Grosjean domina e ipoteca il titolo